I Carabinieri di Comacchio intensificano i controlli
Nella foto una pattuglia durante i controlli a Porto Garibaldi

Denunciate 5 persone

Durante lo scorso fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Comacchio hanno intensificato i controlli per prevenire la commissione dei reati, impiegando decine di pattuglie su tutto il territorio di competenza, anche grazie alla collaborazione dei Carabinieri Forestali, del N.A.S. di Bologna e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Ferrara.
Il bilancio dei servizi è sicuramente positivo poiché nel corso degli stessi è/sono stato/a/i:
— denunciato/a/i in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ferrara:
 un cittadino afgano, controllato a Mesola, in quanto privo di titolo di soggiorno in Italia, il quale è stato altresì condotto presso la Questura estense per regolarizzare la sua posizione;
 una 37enne di Comacchio per avere danneggiato, al culmine di una lite, il parabrezza ed i finestrini di una automobile parcheggiata a Porto Garibaldi;
 un 42enne nordafricano residente a Mesola, già destinatario dell’ “Avviso Orale” e di un provvedimento prefettizio di allontanamento dal territorio nazionale per motivi di pubblica sicurezza, per detenzione di due dosi di cocaina ai fini di spaccio;
 due operai turchi da anni residenti nel modenese, trovati in possesso, a Porto Garibaldi, di patenti di guida straniere risultate contraffatte;
— sanzionata un’allevatrice amatoriale di cani poiché deteneva cani di razza “corso” privi di “microcip” e non regolarmente iscritti all’anagrafe canina;
— fatto accesso in una azienda di vendita prodotti ittici all’ingrosso di Mesola e in una residenza per anziani del codigorese, entrambe risultate in regola con le norme igienicosanitari e giuslavoristiche;
— svolto il controllo di complessivi 111 veicoli e 135 persone;
— contestate sanzioni amministrative pecuniarie per la somma complessiva di 3.500,00 Euro circa;
— ritirata una carta di circolazione per omessa revisione obbligatoria.