Aggressione e tantata rapina ai danni di una donna di Copparo
Nella foto una pattuglia dei Carabinieri di Copparo

Una 32enne straniera arrestata dai Carabinieri

Il fatto è accaduto ieri a Copparo. Una cittadina straniera ha tentato di far perdere le proprie tracce dopo un’aggressione, ma la fuga ha avuto vita breve. La donna, una 32enne straniera, si è dapprima avvicinata ad una cittadina italiana e l’ha aggredita per via di una discussione avuta con lei a bordo dell’autobus poco prima. Poi, prima di darsi alla fuga, le ha strappato una collana dal collo e ha tentato di dileguarsi, ignara del fatto che la vittima fosse riuscita a riprenderla con il proprio cellulare. Una storia decisamente bizzarra, se si pensa che il tutto ha avuto inizio da un diverbio avuto tra la vittima e l’arrestata poco prima a bordo di un autobus, originato dal fatto che la vittima avrebbe chiesto all’altra di abbassare la voce a causa di un’emicrania.

Le immagini riprese dalla vittima, immediatamente acquisite, sono state determinanti per l’intervento degli uomini del Nucleo Radiomobile che, coordinati dalla Centrale Operativa di Copparo e in possesso di una descrizione particolarmente dettagliata, hanno setacciato attentamente le aree ritenute di maggiore interesse, fermandosi solo dopo aver rintracciato la responsabile. La donna è stata quindi tratta in arresto per il reato di rapina. Nella primo pomeriggio di ieri, il Giudice del Tribunale estense ha convalidato l’arresto, rimettendo in libertà la donna in attesa del processo.

Dall’inizio dell’anno i Carabinieri hanno intensificato i controlli nella giurisdizione, profondendo sforzi volti a prevenire e contrastare i fenomeni predatori di ogni tipo. Sforzi che hanno indubbiamente dato i loro frutti nella mattinata di ieri.