Al via i lavori per la ripresa delle frane
Nella foto i lavori di ripresa delle frane sul naviglio

Si lavora sulla Fossa di Formignana e sul Canale Brusabò Alto

Dopo le sponde del Canale Naviglio, del Canale Bianco e del Canale Seminiato, i lavori di ripresa frane nel territorio copparese si spostano sulla Fossa di Formignana e sul Canale Brusabò Alto. Lunedì 19 febbraio ha preso il via il cantiere del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara a Fossalta e a Tamara, in via San Marco, Baricorda e Brusabò, per una lunghezza complessiva di trecento metri.
L’opera, in cui sono stati investiti 100mila euro, consiste nel ristabilire le condizioni di sicurezza attraverso la ripresa di frane e il ripristino delle scarpate mediante la posa di geotessile e materiale lapideo.

Si sta operando sulla base della Convenzione per l’esecuzione di lavori di ripresa frane spondali di canali di bonifica in fregio a strade comunali, sottoscritta nel 2020 da Amministrazione copparese e Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, che prevede una compartecipazione per ciascun ente del 50%.

Per consentire l’esecuzione dei lavori, per i 60 giorni preventivati e comunque sino al termine degli interventi, dalle 8 alle 17 è istituito un divieto di transito per tutti i veicoli, eccetto quelli condotti dai residenti, in via San Marco, dall’incrocio con via Argine Volano (sp20) all’incrocio con via Pioppa, compreso via Olmo; in via Baricorda, dall’incrocio con via Pioppa all’incrocio con la medesima via a Tamara, e in via Brusabò, dall’incrocio con via Valle per una lunghezza di 800 metri.