Proseguono i lavori al ponte della Barchessa
Nella foto i lavori al ponte della Barchessa

Si lavora alle strutture di fondazione del nuovo ponte, dopo la demolizione del vecchio

Dopo l’abbattimento e la realizzazione delle piazzole sulle due sponde del canale Leone, lunedì 12 febbraio sono iniziate le operazioni di costruzione dei pali di fondazione per la ricostruzione del Ponte della Barchessa a Sant’Apollinare.

L’obiettivo è di gettare sei pali lato Copparo e sei lato Jolanda di Savoia, ognuno di 17 metri di lunghezza e 80 centimetri di diametro. Questa fase prevede che la macchina trivella effettui gli scavi, che i fori vengano riempiti di bentonite per consolidarne le pareti, così da tenerle in tensione per evitare le frane di materiale, e che vengano inserite le gabbie: a quel punto la lavorazione procederà con il getto di cemento e con l’aspirazione della bentonite in eccesso.

Al termine dell’operazione sarà necessario attendere il periodo di “maturazione” delle strutture, per poi eseguire le prove sui pali di fondazione delle spalle, verosimilmente nelle prime settimane di aprile. Di seguito si potrà mettere mano all’alloggiamento delle travi.
Il nuovo ponte sarà a tre campate, con il mantenimento dei sottoservizi già presenti nell’attuale, sarà capace di sostenere un traffico a doppio senso di marcia e a percorrenza continua, con un carico massimo di 50 tonnellate, e sarà dotato di tutti i sistemi a garanzia della sicurezza stradale.