Non rispetta il divieto del giudice e dai domiciliari finisce in carcere
(Shutterstock.com)

Dagli arresti domiciliari viene trasferito in carcere

Dalla fine di settembre, un ventunenne italiano, era stato collocato agli arresti domiciliari nella sua abitazione ferrarese, su ordine del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ferrara, per il reato di tentata estorsione aggravata. Le regole da rispettare erano chiare e, tra queste, vi era il divieto di comunicare con persone diverse da quelle del proprio nucleo familiare.

Tuttavia, nel pomeriggio del 1° gennaio u.s., il giovane ha intrattenuto una conversazione tramite social network con una giovane ferrarese. La violazione, però, non è passata inosservata e i Carabinieri hanno prontamente riferito in merito all’Autorità Giudiziaria. Constatata, quindi, la gravità della condotta in trasgressione della prescrizione del divieto di comunicare durante la sottoposizione agli arresti domiciliari, il Giudice per le Indagini Preliminari, in data tre febbraio ha disposto nei confronti del ventunenne la sostituzione della misura degli arresti domiciliari con la custodia cautelare in carcere, che è stata eseguita dai Carabinieri nel pomeriggio del 5 febbraio.