Demolito il ponte della Barchessa
Nella foto i lavori al ponte della Barchessa

Si sta procedendo con le lavorazioni per l’infissione dei nuovi pali

La scorsa settimana sono state completate le operazioni di abbattimento del Ponte della Barchessa a Sant’Apollinare. Il viadotto sul canale Leone è stato totalmente smantellato.
Oggi la ditta Frantoio Fondovalle Srl di Montese, a cui è affidata l’opera di demolizione e la ricostruzione nella stessa posizione, ha iniziato la seconda fase di lavorazione.

Sulle due rive si stanno preparando le piazzole sulle quali lavorerà la macchina trivella per la realizzazione dei pali di fondazione delle spalle del nuovo ponte. Nello scavo verranno collocate le gabbie metalliche, che arriveranno la prossima settimana, quindi, verosimilmente dal 12 febbraio, saranno gettati i pali: sei lato Copparo e sei lato Jolanda di Savoia, ognuno di 17 metri di lunghezza e 80 centimetri di diametro. Dopo questo step sarà necessario attendere il periodo di “maturazione” delle strutture.

Il nuovo ponte, come detto, sarà a tre campate, con il mantenimento dei sottoservizi già presenti nell’attuale, sarà capace di sostenere un traffico a doppio senso di marcia e a percorrenza continua, con un carico massimo di 50 tonnellate, e sarà dotato di tutti i sistemi a garanzia della sicurezza stradale.