Bilancio dell'attività della Polizia Locale
Gli agenti della Polizia Locale premiati dal Sindaco

Imponente attività, ma anche avanzamenti e riconoscimenti per l’impegno in emergenza

Diversi avanzamenti e la consegna della medaglia e del nastrino istituiti dalla Regione in segno di riconoscenza agli operatori di polizia locale che hanno prestato servizio nel corso del periodo di emergenza pandemica hanno caratterizzato, sabato 20 gennaio, la festa di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale.

Il Corpo Terre e Fiumi ha celebrato questa speciale giornata con un evento nella sede di via Mazzini, che è stata occasione per tracciare un bilancio dell’attività del 2023 svolta dai 22 agenti, 3 ispettori commissari e il comandante, che, come ha sottolineato proprio il comandate Gianni Gardellini, «deve misurarsi anche con incombenze e adempimenti legati all’appartenenza alla pubblica amministrazione».
L’attività di polizia stradale e i controlli hanno fatto registrare 1090 verbali contestati immediatamente, 553 divieti di sosta, 231 omesse revisioni, 126 mancato uso di cinture e utilizzo del telefono, 46 mancanze di assicurazione, 1848 eccessi di velocità, 1369 verbali d’ufficio, 58 contestazioni all’autotrasporto, 69 ritiro documenti, 51 veicoli rimossi/fermati e sequestrati, 130 violazioni del regolamento di Polizia Urbana. I verbali per eccesso di velocità sono stati 12765 alla postazione di Tamara, 1848 attraverso la postazione mobile.

L’azione di controllo e accertamento ha visto 133 incidenti stradali rilevati con 27 feriti, 30 notizie di reato, 72 esecuzioni di atti di Polizia Giudiziaria e su richiesta dell’autorità giudiziaria, 1302 controlli su esposti e segnalazioni, 1 tso, 155 presidi distaccati, 1673 accertamenti anagrafici, 462 rilevazioni e gestioni di mercati.
L’attività amministrativa conta 35 ordinanze-ingiunzioni, 98 ordinanze di viabilità temporanea, 60 determinazioni, 89 ricorsi trattati, 27 presenze in udienza, 83 segnalazioni di oggetti smarriti, mentre 1429 sono stati gli utenti ricevuti e 541 le richieste di intervento alla centrale operativa.

«Abbiamo perfezionato l’attività di preparazione e formazione del personale nelle varie forme di specializzazione – ha segnalato il comandante -. Inoltre sono stati completati importanti progetti rivolti ai giovani, come “Scuole sicure” e l’educazione stradale.  È continuato l’impegno economico per la sostituzione di veicoli, impianti e attrezzature, così da poter contare su una dotazione sempre adeguata».
Proprio a fronte di questo grande impegno il sindaco di Copparo, Fabrizio Pagnoni, nel ruolo di assessore con delega alla Polizia Locale dell’Unione, ha voluto ringraziare l’intero corpo. «Ho sempre avuto modo di riscontrare – ha sottolineato – il ruolo di dialogo, supporto e indirizzo assunto con i cittadini per affermare la figura del poliziotto locale come autorevole e disponibile, al servizio: un valore aggiunto». Per questo il primo cittadino ha consegnato loro una targa «in segno di apprezzamento e gratitudine per l’attività svolta con dedizione e professionalità a favore del territorio e della comunità».

Il comandante Gardellini ha messo in luce anche gli obiettivi di questo 2024: una maggiore dislocazione di personale nelle frazioni, il potenziamento dell’adozione e gestione della videosorveglianza, quale utile strumento di deterrenza e investigazione, la prosecuzione dell’educazione stradale e al rispetto della legalità, una maggiore incisività nel coordinamento della Protezione Civile, l’introduzione di servizi in fascia serale e l’attivazione di un nuovo applicativo, più semplice e versatile, per le segnalazioni. «Siamo chiamati – ha analizzato – ad essere pronti per affrontare le nuove e complesse sfide di una società e di un cotesto molto cambiati».