E' iniziata la demolizione del ponte della Barchessa
Una foto dei primi lavori di demolizione del ponte della Barchessa

Il progetto prevede la totale demolizione e la sua ricostruzione nella stessa posizione

Il primo colpo è partito nel primo pomeriggio: è iniziato giovedì 18 gennaio l’abbattimento del Ponte della Barchessa a Sant’Apollinare. L’opera per un costo complessivo di poco più di un milione di euro, affidata alla ditta Frantoio Fondovalle Srl di Montese, prevede infatti la totale demolizione della struttura sul canale Leone e la sua ricostruzione nella stessa posizione.

Le operazioni sono iniziate dopo gli esiti della bonifica precauzionale da ordigni esplosivi e si protrarranno per qualche settimana. Sono condotte con degli escavatori idraulici, dotati di martello, pinza e benna: la struttura sarà smantellata per il primo tratto di pertinenza del Comune di Copparo, quindi l’attrezzatura sarà spostata sulla riva opposta e sarà aggredito il tratto nel Comune di Jolanda di Savoia. I detriti verranno poi ridotti per agevolarne il trasporto e lo smaltimento.

Successivamente saranno preparati i piani per la realizzazione dei pali di fondazione delle spalle. Il nuovo ponte a tre campate, con il mantenimento dei sottoservizi già presenti nell’attuale, sarà capace, al contrario di quanto sarebbe accaduto se si fosse optato per il ripristino dell’esistente, di sostenere un traffico a doppio senso di marcia e a percorrenza continua, con un carico massimo di 50 tonnellate, e sarà dotato di tutti i sistemi a garanzia della sicurezza stradale.