Controlli dei Carabinieri di Comacchio
Parte della merce contraffatta sequestrata dai Carabinieri

Due arresti e quattro denunce in stato di libertà

L’inizio del 2024 è stato contrassegnato da numerosi servizi di controllo del territorio svolti dai militari della compagnia di Comacchio per prevenire la consumazione dei reati legati ai festeggiamenti in occasione del capodanno e che hanno condotto a due arresti e a quattro denunce in stato di libertà.

Alle prime luci dell’alba del nuovo anno infatti, i militari della Stazione di Lido degli Estensi e del Nucleo Operativo Radiomobile sono intervenuti a Lido di Spina nei pressi di un noto locale notturno all’interno della quale era poco prima scoppiata una violenta rissa, proseguita quindi nel parcheggio esterno con il coinvolgimento di una decina di persone.

I militari, giunti sul posto, sono riusciti a bloccare due uomini i quali, in stato di agitazione nel tentativo di sottrarsi al controllo, hanno spintonato e strattonato gli stessi Carabinieri prima di essere immobilizzati e condotti in caserma. I due, entrambi incensurati e residenti nel milanese, rispettivamente di 26 e 33 anni, sono stati tratti in arresto nella flagranza di rissa, resistenza e lesioni a p.u., avendo, uno dei Carabinieri coinvolti, riportato contusioni durante le concitate fasi dell’arresto. Un terzo soggetto residente fuori provincia è stato invece riconosciuto e denunciato alla Procura estense in stato di libertà per avere partecipato alla rissa.

Gli arrestati, al termine degli accertamenti, sono stati condotti agli arresti domiciliari presso la loro abitazione estiva, in attesa del giudizio di convalida fissato davanti al G.I.P. del Tribunale di Ferrara nella mattinata del due gennaio. Il magistrato ha convalidato l’arresto rinviando l’udienza.

Sono in corso ulteriori accertamenti, anche tramite l’analisi delle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza del locale e delle testimonianze di altri giovani rimasti feriti, per chiarire la dinamica e le cause della rissa. 

Nelle stesse prime ore del 1° gennaio 2024 inoltre a Comacchio e Mesola, i militari di Porto Garibaldi e Mesola hanno deferito alla Procura della Repubblica di Ferrara un cittadino straniero per vendita di capi di abbigliamento contraffatti e due persone per guida in stato di ebrezza.