I Carabinieri di Goro hanno arrestato un 32enne
I contanti e la droga sequestrati dai Carabinieri di Goro

Arresto convalidato e custodia cautelare in carcere

Nel pomeriggio di venerdì i Carabinieri della Stazione di Goro hanno arrestato in flagranza di reato un 32enne straniero residente in provincia di Venezia poiché trovato in possesso di 160 grammi di cocaina, già suddivisi in dosi pronte per lo spaccio, 100 grammi di hashish ed oltre 2000 euro in contanti.

L’uomo era stato notato dalla pattuglia della Stazione del posto in quanto si aggirava per le vie di Mesola a bordo della sua auto. I militari, insospettiti dal suo atteggiamento e non avendolo mai visto prima nelle ristrette realtà di Mesola e Goro, hanno quindi deciso di procedere ad un controllo più approfondito.

Durante la perquisizione, sul tappetino del guidatore, i Carabinieri hanno subito rinvenuto quattro involucri contenenti cocaina e quindi si sono accorti che era stato creato un vano sotto il portaoggetti ove era stato occultato il resto della droga. Addosso, il trentaduenne, inoltre, aveva nascosto il denaro distribuendo le banconote nelle varie tasche dei pantaloni e del giubbino che indossava.
Il giovane, risultato incensurato e regolare sul territorio nazionale, è stato quindi tratto in arresto per detenzione a fini di spaccio di stupefacente ed associato alla Casa Circondariale di Ferrara come disposto dal PM di turno della Procura di Ferrara. Nella giornata del 18 dicembre si è svolta l’udienza davanti al Tribunale di Ferrara che si è conclusa con la convalida dell’arresto e a carico dell’uomo è stata disposta la custodia cautelare in carcere in attesa del processo.