Quattro nuovi autovelox a Ferrara
Via Canapa è una delle strade che saranno monitorate dai nuovi rilevatori di velocità

I quattro tratti stradali individuati sono in via dei Calzolai, tra via Acquedotto e via Lavezzola; via della Canapa; via Caretti e la SS16 Adriatica (Via Ravenna)

Quattro nuovi rilevatori di velocità con l’intento di aumentare la sicurezza in quattro tratti stradali molto critici. Dalla riunione di giunta di oggi è arrivato il nulla osta finalizzato ad installare 4 sistemi di rilevamento della velocità su 4 strade che presentano criticità annose. In accordo con la Prefettura di Ferrara, l’Amministrazione comunale procederà alla collocazione di quattro dispositivi per il controllo del traffico, finalizzati al rilevamento a distanza delle violazioni dei limiti di velocità.

I quattro tratti stradali individuati sono in via dei Calzolai, tra via Acquedotto e via Lavezzola; via della Canapa tra la sede della Motorizzazione Civile e l’istituto Carducci; via Caretti tra via Copparo e via San Contardo d’Este; La SS16 Adriatica (Via Ravenna) tra il km 81 e il km 82.

“Si tratta di tratti estremamente pericolosi – commenta il vicesindaco con delega alla Mobilità Nicola Lodi -, fra i punti neri più critici nel complesso del sistema della rete viaria del nostro territorio. Il sistema porterà al rilevamento della velocità, e sarà un importante deterrente nei confronti di coloro che procedono senza rispettare le norme, provocando pericoli per sé stessi ma soprattutto per gli altri utenti. Quello di oggi è un risultato che arriva dopo mesi in cui si è svolta una campagna di monitoraggio sulla velocità dei veicoli transitanti in quelle strade, che ha fatto emergere il dovere di adottare soluzioni immediate”.

Con il documento della Giunta, si dà quindi mandato al Servizio Infrastrutture e Pianificazione Mobilità di mettere in atto tutte le attività finalizzate alla messa in esercizio del sistema di rilevamento delle infrazioni dei limiti di velocità. I velox funzioneranno su entrambe le corsie in via Canapa e in via Caretti, mentre in via dei Calzolai rileveranno solo la velocità nella corsia in direzione dell’ingresso cittadino e così sarà anche in via Ravenna.

“Intendiamo – prosegue Lodi – contrastare con tutti i mezzi a nostra disposizione i comportamenti scorretti, che in strada possono sfociare in conseguenze tragiche. La sicurezza stradale è una priorità, per la quale come Amministrazione stiamo puntando molto, pianificando interventi anche grazie alle segnalazioni dei residenti. Non perdiamo di vista questo scopo, che con oggi si aggiunge di un ulteriore risultato. Un ringraziamento va ai tecnici che ci hanno lavorato da mesi e mesi, e alla Prefettura che ha convenuto sulla necessità di dover installare dispositivi fissi”.