Il pilota della RAF cerca la bambina di Copparo che gli salvò la vita
Il pilota della RAF John Hemingway ( Foto archivio R.A.F.)

Il pilota di Dublino è l’ultimo sopravvissuto della Battaglia d’Inghilterra: fu abbattuto quattro volte

Già erano pochi piloti, ma alla fine ne è restato solo uno e quell’unico deve la vita al coraggio, alla fortuna e anche a una bimba di 7 anni di Copparo, a nord est di Ferrara. Come scrive Paolo Ricci Bitti sul Messaggero di Roma.

Di quadrifogli in tasca il capitano John Hemingway ne aveva anche quando venne rischierato con il 43° squadrone in Italia dal settembre 1944. La primavera seguente decollò con uno Spitfire MkIX da Ravenna per colpire una colonna corazzata tedesca dalle parti di Ferrara, ma il caccia venne colpito dalla contraerea. Ancora tramortito per l’atterraggio di emergenza, stava per essere fatto prigioniero dai tedeschi quando una famiglia di Copparo (Ferrara) lo nascose con l’aiuto della Resistenza.

Solo che i nazisti cercavano quel pilota e perquisivano le case minacciando di uccidere tutti: allora di notte John, uno spilungone, vestito con gli abiti di un contadino alto la metà di lui, venne affidato a una bimba di 7 anni. La piccola, abilissima, guidò il “papà” per molte ore nel buio per attraversare la linea del fronte e recapitare il pilota agli angloamericani. Missione compiuta.

«Per tutte quelle ore ho avuto una paura fottuta non per la mia vita, sono irlandese, ma ero terrorizzato di diventare la causa della morte di quella bimba così coraggiosa».

Dov’è adesso quella “bimba” di 85 anni? C’è ancora oppure ci sono suoi figli o suoi familiari? Da Dublino arriva un appello: «Fatevi sentire da Copparo, l’ultimo sopravvissuto della Battaglia di Inghilterra vi deve la vita». La notizia è stata pubblicata da Paolo Ricci bitti capo redattore del Messaggero di Roma.