I controlli coordinati a Ferrara

Sono state controllate e identificate complessivamente 76 persone di cui 12 stranieri, 57 autoveicoli ed elevati 4 verbali

In esecuzione al piano disposto dalla Prefettura di Ferrara, nel pomeriggio di ieri 16 novembre è scattato un altro intervento straordinario congiunto di tutte le Forze di Polizia finalizzato al controllo dell’ordine e della sicurezza pubblica nei pressi della stazione ferroviaria, nei parchi e negli spazi verdi della città, aree queste dove si sono registrate maggiori criticità legate ai reati di natura predatoria, allo spaccio di sostanze stupefacenti e all’immigrazione clandestina.

Nel dettaglio 7 pattuglie e 17 fra agenti e militari della Questura, del Corpo di Polizia Locale “Terre Estensi”, del Comando Provinciale dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, hanno controllato, anche con l’ausilio di una unità del Nucleo Cinofili della Polizia Locale, le zone a maggior rischio di degrado della città, in particolare quelle ubicate nelle vie Cassoli, Ortigara, IV Novembre, p.le Castellina, p.le Giordano Bruno, parco Coletta senza trascurare le aree nei pressi della stazione ferroviaria. L’attenzione delle pattuglie delle Forze di Polizia impiegate è stata allargata, oltre alle persone, anche ad alcune attività commerciali site nei luoghi controllati, al fine di prevenire eventuali azioni illecite.

Sono state controllate e identificate complessivamente 76 persone di cui 12 stranieri, 57 autoveicoli ed elevati 4 verbali per violazioni al codice della strada. L’attività congiunta si inserisce nel quadro di una serie di1 iniziative che la Prefettura di Ferrara ha inteso avviare all’unisono con tutte le Forze di Polizia presenti sul territorio, per garantire, in modo trasversale, il necessario presidio di legalità nei vari quartieri della città di Ferrara, operando una sinergica attività di prevenzione sul fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e su altre manifestazioni di potenziale illegalità.