I Carabinieri durante un controllo

2 aziende irregolari, 2 titolari denunciati e 12 lavoratori controllati

I Carabinieri del NIL (Nucleo Ispettorato del Lavoro) di Ferrara, con il supporto dell’Arma Territoriale, nell’ambito delle attività finalizzate a prevenire e reprimere i fenomeni dello sfruttamento del lavoro e di quello sommerso e a verificare il rispetto della normativa sulla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro, ha recentemente concluso gli accertamenti a seguito di accessi ispettivi operati nel settore terziario insistenti nella provincia di Ferrara.

Le ispezioni in materia di lavoro hanno riguardato varie attività operanti nel settore turistico. Ne sono emerse violazioni inerenti la normativa sulla sicurezza, l’igiene e la salute sui luoghi di lavoro.

L’attività ispettiva effettuata su aziende individuate a seguito di preventiva attività info-operativa svolta dall’Arma territoriale in sinergia con il NIL Carabinieri di Ferrara ha consentito di accertare che 2 ditte risultavano irregolari, per il mancato rispetto della normativa relativa alla sicurezza sui luoghi di lavoro e nello specifico per il mancato aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi che non era stato rielaborato “a seguito di modifiche del processo produttivo o della organizzazione del lavoro significative ai fini della salute e della sicurezza dei lavoratori”, come indicato dall’art. 29 del D.Lgs. 81/2008. Per questo motivo 2 datori di lavoro sono stati deferiti in stato di libertà e contravvenzioni in materia di sicurezza.