La nuova giostra al parco Curiel

Sono stati installati i primi giochi adatti anche ai bambini disabili

Sono state installate al Parco Curiel, al Pontino Tagliapietra e al Parco di Ambrogio le prime giostre inclusive nell’ambito della riqualificazione delle zone gioco in aree verdi pubbliche che l’amministrazione comunale vuole rendere accessibili a tutti, con particolare attenzione anche alla fruizione da parte di bambini disabili.

Al Curiel è stato installato un castello con scivolo, tunnel, pannelli inclusivi sensoriali e musicali compreso di pavimentazione antitrauma; al Pontino sono state collocate un’altalena con cestone inclusivo e dei pannelli inclusivi con cannocchiale, xilofono, arrampicata, pannelli didattici; ad Ambrogio hanno montato uno scivolo a torretta inclusiva.

L’attrezzatura, con la pavimentazione, è stata sviluppata secondo i requisiti del DDA (Disability Discrimination Act) e si adatta all’accessibilità facilitata e a una serie di attività tattili, in modo particolare per il gioco integrato. Risponde ai requisiti della norma relativa alla sicurezza, inoltre i materiali sono testati all’infiammabilità, alla corrosione, alla tossicità nonché all’attrito e all’usura di superfici a pavimento.

Questi giochi inclusivi non sono esclusivamente dedicati a bambini con disabilità, ma sono giochi per tutti: la loro presenza fa del parco un luogo dove tutti i bambini, ognuno con le proprie abilità, trovano concrete opportunità di gioco e di relazione e dove i cittadini hanno occasioni di scambio.