I Carabinieri con il quadro oggetto di furto

Durante la perquisizione a casa dell’uomo trovati tre grammi di hashish

Domenica 30 luglio i Carabinieri della Stazione di Porto Garibaldi hanno denunciato alla Procura estense un cinquantenne residente a Lidi, il quale si era recato in caserma per denunciare il furto ad opera della ex convivente di un quadro e di una pistola cal. 38 dal medesimo illegalmente detenuta.

I militari, seguendo le indicazioni dell’uomo, poco dopo rinvenivano all’interno dell’auto della ex convivente, parcheggiata nei pressi della sua abitazione, un quadro raffigurante una bambina con un cane in braccio. Solo in quel momento il denunciante confessava agli operanti di aver dichiarato falsamente la circostanza della detenzione abusiva dell’arma. Il suo unico obbiettivo, infatti, sarebbe stato quello di ritornare in possesso del citato dipinto avente un grande valore affettivo.

Non convinti delle dichiarazioni, i militari effettuavano una perquisizione domiciliare alla ricerca dell’arma che dava esito negativo ma in compenso rinvenivano nella disponibilità dell’uomo tre grammi di hashish.

Al termine degli accertamenti l’uomo è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria per procurato allarme e segnalato al Prefetto per uso personale di stupefacenti, mentre la ex convivente è stata deferita per furto in abitazione.