I Carabinieri di Portomaggiore

I militari del NAS di Bologna hanno ispezionato un bar di Portomaggiore, elevando sanzioni amministrative per complessivi duemila euro

Nel pomeriggio di giovedì 15 giugno i Carabinieri della Compagnia di Portomaggiore (FE), coadiuvati dai colleghi del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità (N.A.S.) di Bologna, del Nucleo Ispettorato del lavoro (N.I.L.) di Ferrara e della Stazione Forestale Carabinieri di Portomaggiore, hanno dato corso ad un servizio straordinario di controllo del territorio nei comuni di Portomaggiore e Ostellato, finalizzato al contrasto della diffusione degli stupefacenti e delle violazioni al codice della strada, nonché degli illeciti in materia ambientale, di sicurezza ed igiene degli alimenti e dei luoghi di lavoro.

I militari del NAS di Bologna hanno ispezionato un bar di Portomaggiore, elevando sanzioni amministrative per complessivi duemila euro, avendo rilevato l’omessa applicazione delle procedure di autocontrollo H.A.C.C.P. (Hazard Analysis and Critical Control Points).

Il NIL di Ferrara ha proceduto alla verifica del rispetto della normativa sul lavoro presso un’azienda agricola del portuense, senza rilevare irregolarità.

I Carabinieri della Stazione Forestale di Portomaggiore hanno individuato e posto sotto sequestro un deposito di rifiuti speciali e pericolosi, non smaltiti nei tempi e nelle modalità previste.

In particolare i militari, nel territorio dei due comuni, hanno eseguito controlli a carico di 4 esercizi commerciali, identificato 68 persone e 41 veicoli ritenuti di interesse operativo, quattro le persone deferite, una patente ritirata, una persona segnalata alla Prefettura e otto grammi di hashish sequestrati.