Il volontario stava effettuando attività di facilitazione per l’utenza quando è stato colpito al volto da un utente ed è caduto a terra battendo la testa

Questa mattina presso gli sportelli Cup della Casa della Comunità di Cittadella San Rocco di Ferrara si è verificata un’aggressione ai danni di un volontario dell’Associazione ANTEAS che stava effettuando attività di facilitazione per l’utenza.

Per motivi in corso di accertamento da parte delle Forze dell’Ordine, un utente ha colpito al volto il volontario, dell’età di 63 anni, che è caduto a terra battendo il capo. La vittima è stata subito soccorsa da personale sanitario presente nella struttura, poi trasportata in ambulanza all’Ospedale di Cona.

La Direttrice generale delle Aziende Sanitarie ferraresi, dottoressa Monica Calamai, esprime sdegno per l’inqualificabile episodio e solidarietà nei confronti del volontario e dell’Associazione ANTEAS: “Tutta la mia vicinanza al presidente dell’associazione e al volontario ferito, al quale auguro una rapida ripresa – dichiara la Direttrice –. Ringrazio il personale sanitario per il soccorso subito prestato alla vittima e le Forze dell’Ordine per l’immediato intervento. Si tratta di un atto miserabile e vergognoso. La violenza, sempre ingiustificata, diventa ancor più grave e intollerabile se effettuata contro coloro che si prendono cura delle altre persone, come accaduto in questo caso e come, più in generale, accade nei confronti del personale sanitario. Rimarco, infine, il massimo impegno della Direzione per l’attuazione di ogni possibile misura per prevenire e contrastare questo fenomeno”.