Linea ferroviaria (foto di repertorio)

Il Comune scriverà alla Regione per chiedere il ripristino del servizio dopo la petizione firmata da amministrazione, Fer e residenti

Presso il Palazzo Municipale si è tenuta una riunione fra Amministrazione comunale, residenti della frazione di Zerbinate e il direttore commerciale di Fer, Aldo Salani. Sul tavolo, la questione della fermata ferroviaria di Zerbinate, non più attiva dallo scorso 12 dicembre.

«Usciamo dal tavolo di confronto consapevoli che ci siano criticità per i residenti ma allo stesso tempo forti del fatto che la fermata potrebbe essere ripristinata – ha commentato il sindaco, Simone Saletti, presente alla riunione assieme all’assessore alla Scuola, Francesca Aria Poltronieri, e all’assessore all’Urbanistica, Marco Vincenzi –. La fermata risulta infatti sospesa ma non soppressa, e i minuti che occorrerebbero al treno per arrestare la corsa, far salire i passeggeri e ripartire (circa 3 minuti in tutto, ndr) sono già compresi all’interno dell’orario complessivo della tratta Suzzara-Ferrara».

I residenti di Zerbinate hanno condiviso una petizione che ha superato il centinaio di firme orientata al mantenimento della fermata. «Una petizione che faremo girare anche fra la Giunta e il Consiglio Comunale, prima di inviarla in tempi molto celeri all’assessore regionale Andrea Corsini che detiene la delega al trasporto ferroviario – ha spiegato ancora Saletti –. Per quanto i viaggiatori di Zerbinate possano non essere molto numerosi in termini assoluti, si tratta comunque di un bacino d’utenza da rispettare e che ha bisogno di risposte in tempi rapidi. Oltretutto, ci risulta che gli utenti di Zerbinate siano stati avvisati soltanto a ridosso della modificazione oraria, arrecando quindi loro un disagio improvviso e non preventivabile. Siamo disposti anche a valutare soluzioni alternative al trasporto ferroviario, ma certamente, viste le condizioni sociali e geografiche, il mantenimento della fermata sarebbe la soluzione migliore».

Accanto alla questione della fermata di Zerbinate, Amminsitrazione e Fer hanno condiviso anche la problematica relativa al pullman scolastico sostitutivo del mercoledì pomeriggio, «un servizio utile agli studenti dell’Istituto Superiore “Carducci” che effettuano il rientro e che sarà attivo a partire da lunedì 8 gennaio – ha evidenziato l’assessore Poltronieri –, mentre sono già in funzione le corriere quotidiane funzionali all’ingresso e all’uscita da scuola dal lunedì al venerdì».