Domenica 4 dicembre l’accensione alle 17 nel Piazzale dell’Ex Acquedotto

“È proprio nei momenti più difficili che si sente la necessità di aggregazione, socialità, condivisione e supporto. Il Natale è sempre un momento magico e per questo ho voluto ci fosse un segno evidente del Santo Natale a Porotto, coinvolgendo le realtà del territorio che mi hanno aiutata e supportata per realizzare questa iniziativa natalizia del Comune di Ferrara. Innanzitutto, con la posa dell’albero di Natale per la prima volta, nel Piazzale dell’Ex Acquedotto, grazie all’azienda Roverati Giardini”. Queste le parole diAngela Travagli, assessore alle attività produttive, patrimonio fiere e mercati del Comune di Ferrara a commento della prima volta di un Albero di Natale nella frazione di Porotto.

L’Abete domenica 4 dicembre alle ore 12 avrà la benedizione grazie alla partecipazione della Parrocchia SS Filippo e Giacomo, l’accensione è per le ore 17 mentre le luminarie per le vie di Porotto saranno accese nel fine settimana.

A seguire, nel periodo natalizio, sono in programma alcuni eventi che coinvolgeranno la biblioteca Luppi con il gruppo di lettura di favole natalizie, il saggio musicale della scuola secondaria Filippo De Pisis e la Processione della Luce della Pace di Betlemme

L’obiettivo è quello di aggregare la comunità locale e tutte le realtà presenti che vivono la frazione per risvegliare e tenere vivo il senso del Natale sopratutto in questo difficile momento che le comunità stanno attraversando.

La Piazza centrale della frazione di Porotto contrassegna, infatti, il cuore di quella comunità, e l’Abete di Natale accentra e riunisce i cittadini in un crocevia importante, tra attività produttive, associazioni, ex Delegazione del Comune, scuole, parrocchia e biblioteca. Per tutto questo, il Piazzale dell’ex Acquedotto rappresenta una posizione strategica e rappresentativa dell’impegno del Comune di Ferrara per rianimare e riqualificare la frazione di Porotto a tutto vantaggio dei cittadini residenti: un messaggio di centralità per ciò che il Comune vuole realizzare in quel luogo e ribadire che tutti i cittadini sono importanti e centrali nell’azione del Comune.

Travagli ha infine aggiunto: “il mio ringraziamento speciale va alle Associazioni che hanno lavorato al mio fianco (Avis, X Martiri Asd, Estense dog Odv, Parrocchia SS Filippo e Giacomo), tutte le attività produttive e i cittadini che hanno contribuito all’iniziativa e alle illuminazioni natalizie, agli sponsor: supermercato Metà catena distribuzione Spam, Roverati Giardini e Enoteca Lamonari”. 
“Non sarei mai riuscita da sola a realizzare questo progetto natalizio, seppur timido, ma, particolarmente significativo, senza il grande aiuto di AVIS Comunale -gruppo Porotto, Cassana, Mizzana, Fondo Reno, Borgo Scoline- Estense Dog Odv, cui abbiamo dato sede nella ex delegazione, l’associazione sportiva dilettante Dieci Martiri, la parrocchia dei Santissimi Filippo e Giacomo e delle tantissime attività produttive e cittadini che hanno aderito contribuendo con tanta disponibilità e partecipazione per la realizzazione dell’illuminazione dell’Abete e delle vie centrali della frazione con allegre luminarie. E’ stato un grande sforzo e sacrificio per tutti, ma, portare la gioia del Natale e riunire la comunità, ripaga tutti dello sforzo fatto e getta le basi per progettualità future che vedono cittadini e piazza protagonisti”.