Durante la notte di Halloween cinque giovanissimi, tra i 14 e i 17 anni, avevano aggredito e tentato di rapinare quattro coetanei

Hanno un’età compresa tra i 14 e i 17 anni, i cinque giovanissimi che qualche settimana fa, nella notte dei festeggiamenti di Halloween, avevano aggredito e tentato di rapinare quattro coetanei.

Ai cinque minori sono stati contestati – in concorso tra loro – i reati di tentata rapina aggravata da più persone riunite e travisate. E nella mattinata di lunedì 27 novembre, i militari della Compagnia Carabinieri di Comacchio hanno effettuato cinque perquisizioni locali e personali presso le abitazioni dei ragazzini, tutti residenti in un comune del territorio di competenza, dando esecuzione a un decreto emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna.

I fatti avevano creato allarme sociale nell’intera comunità locale e nei genitori delle giovanissime vittime che si erano subito rivolti ai Carabinieri. Le indagini subito intraprese dalla Stazione di Codigoro avevano consentito di individuare, nei giorni seguenti, il gruppo di giovani minorenni indicati dalle vittime.

All’esito delle perquisizioni domiciliari sono stati sequestrati due coltelli, estrapolati alcuni video dai telefoni cellulari dei ragazzi che saranno oggetto di approfondimenti, nonché un cartello stradale verosimilmente sottratto in un comune della zona.

Non rimane impunito il comportamento illecito anche quando posto in essere da minorenni, tanto più se commesso da adolescenti riuniti in gruppo ai danni di coetanei; ed è in questo senso hanno operato i Carabinieri di Comacchio coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna, che ora valuterà le posizioni dei cinque giovanissimi.