Dopo un mese di lavori dove il servizio era continuato in una struttura provvisoria all’esterno. Da oggi coloro che dovranno utilizzare il servizio Cup avranno una nuova entrata dedicata

Inaugurata la “nuova” farmacia comunale numero 10 “Krasnodar” dopo i lavori di restyling da 200mila euro (stanziati da AFM Farmacie Comunali Ferrara).

Questa mattina, giovedì 10 novembre 2022, il taglio del nastro alla presenza del sindaco di Ferrara Alan Fabbri e dell’assessore comunale Cristina Coletti. La farmacia, nata nel 1982, è in via Krasnodar 39 e durante i lavori è stata “delocalizzata” nell’area antistante, in una struttura provvisoria che ha consentito di dare continuità al servizio.

Congratulazioni a chi ha realizzato a tempo record questo intervento che consegna ai cittadini locali, allestimenti nuovi, di ottimo impatto estetico e con servizi potenziati. Un grazie speciale al personale di AFM che ha traslocato temporaneamente l’attività nella struttura provvisoria per continuare a garantire risposte ai cittadini, in un quartiere densamente abitato e dove vi è una forte richiesta di servizi“, ha detto il sindaco Alan Fabbri.

AFM ha investito negli anni in questa Farmacia, introducendo nel 2004 un sistema robotizzato di distribuzione del farmaco (completamente rinnovato nel 2021), aprendo nel 2006 un centro di aerosolterapia e concedendo locali propri per l’apertura di un poliambulatorio, ampliando i locali della farmacia nel 2007 e aprendo nel 2008 un reparto di alimenti per celiaci e nefropatici anche questo completamente riammodernato nel 2021. Per fatturato la farmacia “Krasnodar” è la seconda delle undici di AFM, ha un organico di 9 farmaciste e svolge orario continuato e offre il servizio CUP.

La farmacia riceve ogni giorni tantissimi utenti. Era necessario razionalizzare gli spazi e rinnovare in toto arredi e illuminazione. Ma la novità più grande sarà che coloro che dovranno utilizzare il servizio Cup, avranno una nuova entrata dedicata“. Paola Nocenti, la direttrice generale di AFM, spiega così la scelta del restyling dei locali: abbiamo scelto nuovi arredi, pareti e pavimenti dai colori caldi e rassicuranti, una nuova illuminazione moderna e funzionale che sembra allargare gli ambienti e mette in particolare evidenza la grande quantità di prodotti che ora trovano adeguata visibilità sugli scaffali di cristallo che ornano il perimetro della farmacia. “Anche questo intervento ha seguito le linee guida utilizzate per la farmacia di Porta Mare. Stiamo dando continuità alle scelte di modo da creare un layout facilmente riconoscibile nelle Farmacie che stiamo rinnovando. Aldilà della soddisfazione di aver concluso i lavori nei tempi prefissati (meno di 40 giorni) vi è la conferma di poter contare sulla professionalità e l’impegno dei nostri dipendenti. Il servizio non è mai stato interrotto, ampliando il container già presente per lo screening covid e attrezzandolo adeguatamente siamo riusciti a garantire il servizio durante tutto il periodo dei lavori. Ribadisco, un risultato possibile solo grazie all’impegno di tutta Afm e in particolare delle nostre Farmaciste di Krasnodar“.

Dopo la Farmacia ‘Porta Mare’ è arrivato il momento della Farmacia ‘Krasnodar’. Prosegue quindi la politica del rinnovo ed efficientamento delle nostre Farmacie. Siamo partiti dalle due più “strategiche” e non abbiamo intenzione di fermarci. L’Amministrazione Comunale condivide questo percorso e siamo in sintonia sul raggiungimento degli obiettivi“, dice Luca Cimarelli, amministratore unico di AFM, che continua così: “Afm è patrimonio di tutta la città, abbiamo il dovere di preservarlo e renderlo ogni giorno maggiormente fruibile per i nostri cittadini. Continuare ad investire per migliorare i servizi ed il lavoro dei nostri dipendenti è un segnale di attenzione forte soprattutto in un momento storico dove le Farmacie sono state in prima linea per la lotta contro il Covid“.