Intorno all’abitazione dei due i Carabinieri hanno avviato un’attività investigativa dopo che i vicini avevano segnalato un insolito via via di giovani nelle strade costiere, solitamente deserte nella bassa stagione

Una coppia di giovani, lei 23 anni e lui 33, sono stati arrestati nei giorni scorsi dopo che l’attività investigativa dei Carabinieri hanno scoperto un giro di spaccio a Lido di Volano, dove vivevano, riconducibile ai due. 

L’attività investigativa ha avuto inizio dopo che i residenti della zona, notando un insolito via vai di giovani nelle strade costiere, solitamente deserte nella bassa stagione, lo hanno segnalato ai Carabinieri della Stazione di Lido degli Estensi. I Militari hanno quindi predisposto dei servizi in borghese e in divisa nella zona, riuscendo a individuare l’appartamento presso cui si recavano molti giovani tossicodipendenti della zona. Dal controllo dei residenti e dei domiciliati è emerso che l’appartamento era occupato da un 33enne bolognese, B.M., e da una 23 enne del luogo, B.A., entrambi noti agli uffici di polizia anche per questioni connesse agli stupefacenti. 

Le attività investigative dei Carabinieri sono quindi state incrementate e focalizzate sull’appartamento e sui suoi due occupanti. I militari hanno ricevendo riscontri sulle frequentazioni e hanno visto l’uomo che spesso si aggirava a piedi tra le vie limitrofe, venendo avvicinato da giovani tossicodipendenti della zona. 

Venerdì sera 4 novembre a seguito di un appostamento i militari hanno notato il 33enne aggirarsi con circospezione nei pressi di casa; dopo esser stato fermato dai Carabinieri l’uomo è stato sottoposto a perquisizione personale, che ha dato esito positivo. I Carabinieri, infatti, a seguito della perquisizione personale e della sua abitazione, dove si trovava anche la 23enne convivente, hanno rinvenuto e sequestrato 55 grammi di ketamina in polvere di cui una parte già suddivisa in dosi, 750 ml di Ketamina liquida, circa 5 grammi di hashish, nonché i materiali per il confezionamento e  il bilancino di precisione. 

Lo stupefacente e i materiali, da un valore stimato sulla piazza dello spaccio di circa 4.000 euro, è stato sottoposto a sequestro, mentre la coppia è stata arrestata per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito, connesse alle operazioni di perquisizione, sequestro ed arresto, i due giovani, su disposizione della autorità giudiziaria, sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida ed il processo con rito direttissimo. Ieri mattina, lunedì 7 novembre, il Giudice Monocratico del Tribunale di Ferrara ha convalidato l’arresto, rinviando l’udienza dibattimentale ma sottoponendo gli imputati all’obbligo di dimora.