Grazie alla segnalazione di una giovane, i carabinieri hanno potuto rintracciare tre giovani di 25 e 18 anni che sabato sera avevano sottratto smartphone per un valore vicino ai 10mila euro

Era la mattina di domenica, 26 giugno 2022, quando una giovane ha contattato il 112 per segnalare di essere stata derubata del proprio telefono cellulare, mentre la sera prima si trovava al concerto di Solomun in piazza Trento e Trieste a Ferrara. La ragazza ha comunicato agli agenti di essere in grado di localizzare il suo telefono, grazie a un app installata su questo, ma non sapeva chi glielo avesse sottratto.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile a quel punto hanno raggiunto la giovane, la quale ha indicato la zona da cui proveniva il segnale del suo cellulare: la localizzazione indicava l’interno di una struttura ricettiva del luogo. I militari, accedendo all’albergo, hanno chiesto al gestore di poter contattare gli ospiti presenti nelle camere. 

Quando sono entrati nella stanza, i carabinieri hanno trovato due giovani, i quali alla vista dei militari hanno tentato la fuga; una volta bloccati sono stati identificati, i due, entrambi residenti a Napoli, hanno 25 e 18 anni ed entrambi erano già noti agli uffici di polizia. Nella camera sono stati rinvenuti ben 10 Iphone di ultima generazione 12 e 13, tra cui quello della ragazza che aveva chiamato il 112 e alla quale il cellulare è stato restituito. 

Verificavando che la camera d’albergo era stata affittata da tre giovani, i carabinieri hanno constatato che uno mancava all’appello. Non avendo a disposizione auto era chiaro che i tre fossero giunti a Ferrara con i mezzi pubblici; le pattuglie in servizio hanno quindi controllato le stazioni dei bus e dei treni del territorio, individuando un giovane sospetto alla stazione ferroviaria di Ferrara, che alla vista dei militari ha tentato di defilarsi. Il terzo complice è stato trovato in possesso di ulteriori 10 cellulari, di cui non è stato in grado di giustificare il possesso. Accompagnato in caserma, il ragazzo è stato identificato: 25 enne napoletano, anche lui era già noto agli uffici. 

I telefonini, del valore commerciale complessivo prossimo ai 10mila euro, sono stati sequestrati e, nelle ore successive, 9 sono stati restituiti ai legittimi proprietari, individuati grazie ai dati in essi contenuti, e altri 11 sono rimasti negli uffici del Nucleo Radiomobile in attesa di individuarne i proprietari. 

Qualora qualche cittadino avesse smarrito, ovvero avesse subito il furto, del proprio cellulare in città, tra sabato 25 e domenica 26, potrà verificare presso il Comando dell’Arma se il proprio apparato sia tra quelli sequestrati. 

I tre giovani campani nel frattempo sono stati deferiti, in stato di libertà, alla procura della repubblica estense per concorso in ricettazione.