Per il rinnovamento complessivo delle aiuole bisognerà aspettare la crescita e la fioritura per la quale saranno necessari alcuni mesi. Appello al senso civico

Una distesa di fiori immersi in “cuscinetti” di edera. Si presenteranno così le sei nuove aiuole di piazza Repubblica, che si affacciano sul Castello. I lavori, condotti da Albaverde (capofila dell’Associazione temporanea di imprese che si occupa della cura del verde pubblico per conto di Ferrara Tua) nelle ultime settimane, si sono conclusi prima di Pasqua e hanno visto anche la realizzazione di un nuovo impianto interrato d’irrigazione. Ora si aspetta la crescita delle piante per apprezzare, nella sua pienezza, il progetto di completa riqualificazione delle aree verdi realizzato con la collaborazione di uno studio di progettisti che ha disegnato le nuove aree.

L’intervento è stato finanziato con circa 35mila euro da Ferrara Tua. Nel lato della piazza che “guarda” il Castello la vecchia siepe di ligustro ha lasciato spazio alle essenze di liriope, ai fiori “farfalla” della varietà iris japonica, alle ortensie e alla cosiddetta Erba di San Lorenzo, tipica dei giardini boschivi europei, il cui caratteristico viola si sta diffondendo con il progressivo dischiudersi dei fiori. L’edera creerà un effetto “cuscinetto verde”.

Chiaramente per apprezzare nel suo complesso il rinnovamento delle aiuole si aspetta la crescita e la fioritura “per la quale saranno necessari alcuni mesi”, spiegano i tecnici. A tal fine il terreno è stato rivestito di un particolare tessuto biodegradabile e di frammenti di scorza di pino anche per prevenire la proliferazione di erbacce e dare pieno respiro alle nuove essenze nascenti. “Ci appelliamo al senso civico dei cittadini – dice l’amministratore unico di Ferrara Tua Luca Cimarelli – affinché, soprattutto in questa fase delicata, non si calpestino le aiuole e si tengano gli animali da compagnia al di fuori delle aree di fioritura. Siamo fiduciosi nella collaborazione di tutti per arrivare, insieme, a una piazza bella e rigogliosa“. L’assessore Maggi ha inoltre annunciato che “stiamo valutando di mettere una protezione, nel basso perimetro, alle aiuole per preservarne l’integrità, sentendo ovviamente la Soprintendenza“.

Non solo un intervento di tutela del decoro – dice l’assessore Andrea Maggi – ma di autentica cura del bello, per una delle piazze più suggestive di Ferrara, che gode dello scenario del Castello. Castello che – con le nuove ripavimentazioni – e con la nuova piazza Repubblica ha oggi una cornice degna del suo fascino e della sua storia“. Maggi sottolinea che fin dall’inizio del mandato “uno dei miei primi obiettivi è stata proprio la riqualificazione della fontana della piazza, che era stata ‘interrata’ e versava in condizioni di degrado“. 

I lavori appena conclusi sono stati condivisi con le attività che si affacciano sulla piazza, definita la “Piazza del Gusto”, denominazione che ha unito le attività di ristorazione che si affacciano sull’area, in un progetto-contratto di rete che unisce Ascom, Comune e Camera di Commercio.