Questa mattina un camion in piazza Castello ha trasferito i ‘pezzi’ dell’imponente macchina per il sollevamento e lo spostamento di carichi che sarà installata nel quadrilatero interno dell’ex palazzo Ducale

Il trasferimento per via aerea dei componenti della gru e poi l’assemblaggio nel giardino interno: entrano così nel vivo i lavori a palazzo Municipale.

Da questa mattina un camion, nell’area precedentemente delimitata di piazza Castello, ha trasferito i ‘pezzi’ dell’imponente macchina per il sollevamento e lo spostamento di carichi che sarà installata nel quadrilatero interno dell’ex palazzo Ducale. Un maxisollevatore – che può arrivare fino 60 metri di altezza – oggi ha quindi fatto ‘traslare’ i componenti della gru all’interno dell’area del giardino.

I lavori a Palazzo Municipale

Completata questa prima fase, la gru sarà posizionata su un ‘dado in calcestruzzo’ che gli operai hanno realizzato negli ultimi giorni nell’area interna e una volta installata servirà, tra le altre cose, per le demolizioni nelle porzioni interne dell’edificio e che riguarderanno inizialmente le tramezze (muri divisori) e i sottofondi. A seguire sarà realizzato il consolidamento dei solai, il posizionamento di impianti e finiture, la messa in sicurezza, la stabilizzazione in caso di sisma e la ristrutturazione profonda dell’intera ala nord, che nel ‘500 ospitava l’appartamento di Ercole II d’Este. In diversi punti dell’edificio, più esposti o soggetti a carichi, saranno installate ‘catene’ metalliche nei muri per ‘legare’ e potenziare la stabilità e la tenuta delle pareti in caso di scosse. I merli della Torre della Vittoria saranno oggetto di cerchiatura metallica interna (l’intervento non sarà evidente esternamente) per evitare il ribaltamento sulla piazza in caso di scosse.

La fase clou riguarderà i lavori strutturali nella porzione del palazzo che guarda piazza Castello. In questa parte, internamente, saranno realizzati il consolidamento dei solai e il rifacimento degli impianti, quindi verranno ricostruiti i pavimenti, saranno realizzati il rifacimento delle finestre e la sistemazione del prospetto che si affaccia sul giardino delle duchesse che, al termine dei lavori, si presenterà in una veste rinnovata, riqualificata e pienamente armonizzata col contesto.

Il cantiere ha avviato i lavori dalla porzione Nord. Si è inoltre insediata l’area del cantiere nella porzione Est (lato sala consiglio), visibile dal giardino delle Duchesse.

L’intervento è finanziato con fondi post sisma per circa 2,4 milioni di euro complessivi.

A occuparsi degli interventi sarà un team emiliano di imprese, composto dalla mandataria Cooperativa Edile Artigiana di Parma e dall’Emiliana restauri di Bologna.