Il Sindaco di Comacchio Negri: “Una semplice accortezza per salvare il Natale”

A seguito dell’aumento di casi Covid, a Comacchio il sindaco interviene tempestivamente per contenere la diffusione del virus, introducendo l’obbligo della mascherina anche all’aperto. Il provvedimento sarà in vigore dal 18 dicembre al 6 gennaio.

Una semplice accortezza che intende rallentare la crescita dei casi salvaguardando gli spostamenti e acquisti natalizi oltre che la ricca programmazione di intrattenimenti ed eventi organizzati dall’amministrazione comunale per le imminenti festività.

“Una misura necessaria, spiega il primo cittadino Pierluigi Negri – dobbiamo fare tutto ciò che è nelle nostre possibilità per spezzare la catena dei contagi o quantomeno rallentare il numero dei casi. Ormai è noto come la mascherina, soprattutto se FFP2, sia un valido alleato per proteggerci dalla malattia e schermare le vie respiratorie, attraverso cui viaggia il virus. Non possiamo permetterci di “rovinarci” il periodo più bello e gioioso dell’anno. Ce lo chiedono i bambini, le famiglie, ma anche e soprattutto le attività commerciali che stanno lentamente riprendendo ad alzare la testa dopo anni, durante i quali, l’emergenza sanitaria li ha messi forte crisi”.

L’obbligo di indossare sempre la mascherina non si applica a:

  • bambini di età inferiore ai sei anni;
  • persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter far uso del dispositivo; 
  • soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.