Il tracciato riqualificato si aggiunge a quello già completato nella porzione di via Mura di Porta Po

Ha riaperto oggi, giovedì 25 novembre 2021, la pista ciclabile, totalmente riqualificata, nel tratto del sottomura compreso tra piazzale San Giovanni e piazzale Medaglie d’Oro.
Il nuovo tracciato si aggiunge a quello già completato nella porzione di via Mura di Porta Po, ed è realizzato con lavorazioni di ultima generazione, con materiali ecocompatibili particolarmente adatti all’utilizzo nel contesto di edifici storici e scelti d’intesa con la Soprintendenza.

Ad annunciare la riapertura del percorso ieri, sul posto, c’erano il sindaco Alan Fabbri e l’assessore Andrea Maggi. Il tracciato è stato realizzato con un ribasso d’asta dell’appalto – ribasso che complessivamente è stato di circa 200mila euro (esattamente di 192.476,86 euro) – per il progetto ‘Un chilometro di mura all’anno’, che prevede il restauro conservativo, contro il degrado, di un chilometro all’anno di tratto di fortificazioni, sui 9 complessivi. A tal fine l’Amministrazione ha investito una prima tranche di 900mila euro, l’impresa che sta realizzando i lavori è la Caporini Costruzioni S.r.l. di Lenola (LT). “Il progetto, partito a marzo, sta mostrando i suoi frutti e i risultati concreti: ciclabili totalmente rinnovate, mura restituite al decoro, paramento tutelato e intere aree che qui si affacciano riportate alla piena fruibilità. Continuiamo a investire verso l’obiettivo di restituire alla città l’intero anello dei 9 chilometri di mura, patrimonio Unesco, tra i gioielli che rendono Ferrara unica“, ha detto il sindaco Alan Fabbri.
Dopo la riapertura di via Mura di Porta Po, dove la ciclabile ‘corre’ lungo il tratto di mura totalmente ‘pulito’ e riqualificato, da domani una nuova porzione di tracciato sarà restituita, in una veste totalmente rinnovata, ai cittadini – spiega l’assessore Maggi –. Di fatto è come aver restituito ai cittadini la possibilità di tornare a vivere questa porzione di mura, visto che la ciclabile si presentava in condizioni al limite dell’impercorribile. Con questi interventi, inoltre, diamo uniformità ai percorsi ciclopedonali delle mura, che diventano così pienamente fruibili dal punto di vista sia turistico sia ricreativo“.

Intanto è giunto fino all’altezza del fornice di via Azzo Novello il cantiere di ‘Un chilometro di mura all’anno’. “Abbiamo già provveduto a un nuovo stanziamento di circa 500mila euro per procedere con i lavori, nelle previsioni, fino alla punta di Francolino. Inizieremo i lavori a marzo”, annuncia il sindaco.