In piazza del Municipio arriva una maxisfera di luci. Boulevard di stelle in viale Cavour, progetto speciale al GAD

Sono oltre 100 i chilometri di strisce luminose a led che sono state installate in centro storico per il periodo natalizio. L’illuminazione edizione 2021 – che sarà accesa per la prima volta il 27 novembre – ha previsto la copertura di nuove aree, prima tra tutte viale Cavour che sarà un ‘boulevard’ di luci a stella che si estenderà dal Grattacielo al Castello. Altra nuova area interessata dalle scintillanti scenografie natalizie sarà quella di via Lucchesi, nell’area dello shopping. E in piazza Municipale è in arrivo una sfera attraversabile, di cinque metri di diametro, interamente illuminata. Nel complesso – fa sapere l’impresa ferrarese Sartini – abbiamo realizzato anche oltre un centinaio di attraversamenti stradali, ossia addobbi ‘da muro a muro’: a tal fine quattro piattaforme, e otto persone, hanno lavorato per due settimane. 

Novità anche nelle tipologie di installazioni: davanti al Castello estense e in corso Martiri della Libertà sono stati collocati lampadari tridimensionali, lanterne luminose in via San Romano, sfere di luci in via Mazzini e in via Bersaglieri del Po, con effetto cielo stellato. In zona Cortevecchia l’atmosfera del Natale sarà data da sfere green ricoperte di pino artificiale con luci ‘calde’ e stella al centro. Globi verdi in via Garibaldi. Su torre della Vittoria torna la tradizionale cascata di luci.

La scenografia di luci cittadina interesserà nel complesso – oltre alle nuove vie citate (viale Cavour e via Lucchesi) – anche: piazza Municipale, torre della Vittoria e listone – piazza Trento Trieste, Palazzo Municipale e le vie: Mazzini, Canonica, Bersaglieri del Po, Garibaldi, Cortevecchia, Borgo dei Leoni (fino a piazza Torquato Tasso), San Romano, Saraceno (fino al civico 88), Carlo Mayr (fino a Piazza Verdi), Ripagrande (fino a via Santo Stefano), Palestro (nei tratti tra Corso Giovecca e Largo Florestano Vancini, tra Porta Mare e Via Mascheraio), corso Porta Reno, corso Martiri della Libertà, via Cairoli, via Porta Romana e Corso Giovecca (fino a via Terranuova). Novità anche al Gad, che avrà un’illuminazione specifica.

Stiamo costruendo un’atmosfera e un calendario speciali per questo Natale – anticipa il sindaco Alan Fabbri -. Le luminarie, che valorizzeranno nuove vie e intere nuove aree cittadine, faranno da cornice a un programma di eventi che conta diverse novità e alcuni nuovi eventi di ‘avvicinamento’ al Natale. Intanto piazza Trento e Trieste – dopo lo stop dello scorso anno, causa pandemia, è tornata a ospitare le storiche casette della festa del regalo. Nelle prossime settimane illustreremo nel dettaglio le iniziative. Abbiamo anche messo in campo una campagna promozionale ad hoc a carattere nazionale“. “L’obiettivo – fa sapere l’assessore Matteo Fornasini – è costruire un’offerta fortemente attrattiva e potenziare anche le iniziative di comunicazione per intercettare il più vasto pubblico. Ferrara merita di essere a pieno titolo una delle capitali del Natale“.
In tutti i casi – spiega il titolare dell’impresa che ha curato gli allestimenti luminosi Alessandro Sartini – si tratta di luci led a risparmio energetico. Rispetto all’effetto luminoso creato, il dispendio energetico è decisamente basso: l’intera copertura della città ha infatti un consumo paragonabile a quello di soli sei appartamenti. E’ come se illuminassimo la città con sole sei prese elettriche ‘casalinghe’“.