Area pedonale, miglioramento della viabilità, nuovi parcheggi e illuminazione. Il Comune riceverà il finanziamento regionale che coprirà con 165mila euro sul totale dei lavori, pari a 246mila euro

Ora è ufficiale: l’area antistante il Duomo di Bondeno verrà completamente riqualificata. Il Comune ha infatti vinto il bando concernente la legge regionale 41 sulla valorizzazione della rete commerciale. In particolare, con questa assegnazione vengono finanziati poco più di 165mila euro sul totale dei lavori, pari a 246mila euro. «Ciò significa che il Comune si è aggiudicato tutto il finanziamento richiesto – spiega il sindaco, Simone Saletti –: una prova tangibile della qualità della progettazione». L’idea di modifica dell’area era stata presentata al pubblico anche organizzando una campagna informativa condotta all’interno del Duomo stesso, grazie alla collaborazione con la parrocchia e con don Andrea Pesci. «Abbiamo presentato i manifesti e i depliant concernenti i dettagli sul progetto – chiarisce ancora Saletti –: tutti i duecento pieghevoli sono stati ritirati nel giro di un mese, segno evidente che l’attenzione del pubblico era alta e la progettazione ha trovato riscontri positivi. La stessa parrocchia di Bondeno da tempo chiedeva un ripensamento dell’area: il risultato ottenuto è quindi molto importante per tutta la comunità. Siamo soddisfatti che la Regione abbia riconosciuto il nostro impegno – chiosa il primo cittadino –, e adesso cominceremo con tutte le fasi propedeutiche all’inizio dei lavori».

Nel dettaglio, il progetto di riqualificazione prevede numerosi nuovi elementi architettonici: dal manto stradale in pavé anziché in asfalto, alla nuova collocazione dei parcheggi, senza trascurare il verde pubblico e la viabilità. «Davanti alla facciata della Chiesa Arcipretale sarà collocata una nuova area pedonale protetta circolare, a riprendere la forma del rosone centrale del duomo – spiega l’assessore all’Urbanistica, Marco Vincenzi –. Dopodiché, la viabilità verrà migliorata, sia in relazione a chi dal centro deve svoltare in via Botte Panaro, sia soprattutto lavorando sul rallentamento delle automobili. E poi vi saranno i nuovi parcheggi, ricollocati rispetto al posizionamento attuale, e la nuova illuminazione. In altre parole – conclude l’assessore – doneremo a questo luogo simbolico la centralità che merita, esaltandone gli elementi architettonici e rendendolo di fatto una ‘nuova piazza’ del capoluogo, in cui bambini e avventori del centro potranno giocare e passeggiare in tutta sicurezza». Il 2022 sarà quindi l’anno della progettazione definitiva e dell’affidamento dei lavori, questi ultimi in partenza entro la fine del prossimo anno o, al più tardi, nel 2023.