Il centro “La volpe”, in via Lamprati 10, della cooperativa sociale Piccolo Principe è stato inaugurato ieri

L’inaugurazione, a Codigoro, del centro La Volpe della cooperativa sociale Piccolo Principe è la tappa conclusiva di un lavoro sinergico, condiviso con il Comune di Codigoro, avviato ancor prima della pandemia. Nel 2018 si è presa coscienza del gran numero di richieste, provenienti dal Basso Ferrarese, di servizi e terapie neuropsichiatrici rivolti all’infanzia. Una volta individuati e ristrutturati i locali di via Lamprati 10 (di fianco alla sede dell’Inps di Codigoro), l’Amministrazione Comunale, che da sempre crede nel progetto, ha messo a disposizione della cooperativa, in comodato  d’uso gratuito, quella che da oggi è la sua nuova succursale, al servizio dell’utenza del Basso Ferrarese.

Ci siamo subito rimboccati le maniche per cercare di andare incontro ad una esigenza molto sentita sul territorio e oggi, dopo un lavoro preparatorio di squadra, ci troviamo qua – ha sottolineato il Sindaco Sabina Alice Zanardi, durante la cerimonia inaugurale. La Volpe è il nome evocativo e simbolico di questo nuovo, importante servizio. Non è un nome casuale, perchè tutti noi ricordiamo la fiaba Il Piccolo Principe, la più celebre dello scrittore francese Antoine Saint Exupéry. Co-protagonista della favola, accanto al piccolo principe è la volpe, simbolo di un legame d’amicizia che nel tempo diverrà granitico, indistruttibile. Ed è proprio sul valore dell’amicizia che si fonda questo progetto, finalizzato ad assicurare nuovi servizi terapeutici di prossimità, dedicati all’età evolutiva dalla Neuropsichiatria, alla Neuropsicologia sino alla Riabilitazione, attraverso interventi mirati di sostegno all’infanzia e alle famiglie dei Comuni del Delta.

Dopo i ringraziamenti per la fattivo percorso di collaborazione intrapreso, il Sindaco ha ceduto la parola al presidente della cooperativa Il Piccolo Principe, Simone Minichiello, il quale ha posto l’accento sui valori dell’amicizia e dei legami, “legami con la sede di Ferrara, perchè questo non è un servizio a se stante e lagami con il territorio del Delta. Sarà – ha aggiunto Minichiello –, un servizio ambulatoriale con prestazioni psicoeducative di prossimità e domiciliari. Grazie a tutti gli amici, i colleghi e all’Amministrazione Comunale.

Alla cerimonia inagurale hanno partecipato anche la Giunta Comunale, cittadini e fotografi del Gruppo fotoamatori di Codigoro. Chiara Bertolasi, vice presidente di Confcooperative, ha plaudito all’impegno profuso da Il piccolo Principe “con l’obiettivo di integrarsi al territorio, svolgendo un lavoro di prossimità molto importante. Durante la pandemia – ha poi aggiunto Bertolasi – a livello nazionale il mondo delle cooperative ha assicurato risposte domiciliari significative, comprendo il 7,2% dei bisogni di tutta la popolazione.” Stimolare ed incentivare l’occupazione giovanile è  uno dei ruoli svolti dalle cooperative, incarnato perfettamente da Il Piccolo Principe, dato che “fa parte di quel 20% di realtà con presidenti al di sotto dei 40 anni” ha concluso Chiara Bertolasi.