Sabato 9 e domenica 10 ottobre dalle 10 alle 20 in piazza Trento e Trieste. Presenti una quarantina di espositori, provenienti da tutt’Italia con i loro prodotti e la loro artigianalità

La Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara, con il patrocinio del Comune di Ferrara, conferma la XV edizione della manifestazione “Il Cibo è chi lo fa” che si svolgerà in piazza Trento e Trieste il 9 e 10 ottobre 2021 a Ferrara, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, una due giorni enogastronomica nel centro storico di Ferrara, con la partecipazione di produttori locali, regionali e nazionali. La manifestazione, a cura dell’associazione Strada dei Vini e dei Sapori della provincia di Ferrara, è stata presentata giovedì 7 ottobre 2021 nella sala residenza municipale di Ferrara, dove sono intervenuti l’assessore alle Attività Produttive Fiere e Mercati Angela Travagli, il presidente della Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara Massimiliano Urbinati e Silvia Bozzato e Luca Deserti della Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara.

‘Il cibo è chi lo fa’ – ha sottolineato l’assessore Travagli – è un’iniziativa importante per valorizzare la qualità dei prodotti agricoli e delle produzioni locali, fatte in maniera artigianale e con semplicità. In quest’ottica il Comune di Ferrara invita anche tutte le associazioni di agricoltori e artigiani a promuovere i prodotti peculiari del nostro territorio con il marchio De.co, il riconoscimento di denominazione comunale che abbiamo creato per valorizzare la qualità delle nostre produzioni e l’unicità della materia che contraddistinguono prodozioni che possono avere un forte valore identitario“.

Questa è la 15.a edizione, ma soprattutto l’edizione della ripartenza – ha fatto notare il presidente della Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara Urbinati – per trasmettere un’immagine di Ferrara che è punto di riferimento per produzione e trasformazione dei prodotti alimentari“.

Gli espositori presenti – hanno spiegato Silvia Bozzato e Luca Deserti della Strada dei Vini e dei Sapori – saranno una quarantina, provenienti da tutt’Italia con i loro prodotti e la loro artigianalità.

La manifestazione si conferma un appuntamento molto sentito nella cittadina estense, l’occasione di incontrare aziende artigianali ma soprattutto un momento di crescita e di confronto con le realtà tipicamente italiane di produzione. 
Anche in questo 2021 la manifestazione si terrà nella cittadina estense. La spiccata vocazione agroalimentare italiana trova in tutto il territorio nazionale innumerevoli produzioni tipiche locali, provinciali e regionali, ognuna con una propria tradizione, con un proprio passato legato alla cultura del posto. Tanti sono i prodotti nazionali da scoprire e conoscere e per noi il modo migliore di farlo è attraverso la voce dei produttori stessi.
Presenti tra i banchi i produttori di parmigiano Reggiano di Montagna delle Vacche Rosse, l’olio extra vergine Bio di una piccola azienda felice Pugliese, l’nduja calabrese per i palati più forti, il pampepato nostrano e tutte le derivazioni dolci con il cioccolato, creme spalmabili, dolci al taglio con crema, frutta, glasse e caramelli, i taralli pugliesi declinati in tutte le loro varietà dai nuovi fave e cicoria al più gettonato croccantino e rum, la porchetta di Ariccia, dolci a base di nocciole e mandorle per chi ama la frutta secca alla più classica sbrisolona, liquori e distillati distilleria, la focaccia genovese doppia sfoglia senza lievito in varie declinazioni tra cui la classica all’olio e sale , quella con cipolla o patate e stracchino o olive, il cioccolato di Modica, miele di montagna di collina e di pianura, il vino e la grappa di visciole, formaggi di capra, il gorgonzola, i pizzoccheri, la polenta taragna, succhi e confetture bio, mostarde, salumi e insaccati, prodotti ittici siciliani sott’olio, peperoncini freschi e sott’olio, l’aceto tradizionale balsamico di Modena, funghi di bosco freschi… e veramente tanto tanto altro.
La manifestazione è sostenuta anche dalla concessionaria Smart Emilia, nel segno dell’eco sostenibilità e con la presentazione di auto elettriche nella giornata disabato 9 ottobre.