Sindaco e Assessori consegnano targhe e vetrofanie a ‘Pampepato Estense’ e ‘Le Delizie di Cappelli’

Questo è uno dei posti più affascinanti perché conserva l’anima degli inizi“. Così il sindaco di Ferrara Alan Fabbri entrando nella mattina di ieri, 22 settembre, al negozio Pampepato Estense di via Croce Bianca, tra le nuove Botteghe storiche. Con il primo cittadino anche gli assessori Matteo Fornasini ed Angela Travagli.
Gli attuali gestori dell’attività sono alla terza generazione. A fondare lo storico laboratorio di pasticceria e dolciumi – nato negli anni ’30 – è stato Oddone Di Caro. Pampepato Estense è iscritto al registro ditte, nello specifico, dal 1935 e all’Albo Imprese Artigiane dal 1957 e ha registrato il proprio marchio dal 1956.
Sindaco e assessori hanno consegnato, come fatto e come faranno con tutte le nuove attività di prossimo ingresso nell’albo, targhe e vetrofanie con il marchio “Bottega Storica”, complimentandosi con i titolari per “questa lunga storia e per la passione e la dedizione con cui si tramanda la tradizione“.

Ringraziamenti e complimenti sono stati rivolti da sindaco e assessori anche a Massimo Cappelli e al suo staff (composto da una quindicina di collaboratori), del panificio “le Delizie di Cappelli” di via Ripagrande 4/6, altra attività artigianale (associata a Confartigianato) profondamente radicata nel tessuto commerciale del centro storico cittadino e altra attività ad entrare, recentemente, nell’elenco delle Botteghe Storiche. Come ha spiegato il titolare, da oltre quarant’anni la famiglia Cappelli svolge l’attività di panificazione seguendo ancora le vecchie ricette della tradizione artigianale, curando personalmente la buona riuscita di ogni singolo prodotto e selezionando le migliori materie prime presenti sul mercato per offrire ai propri clienti un prodotto genuino e di ottima qualità. Dal 2003 con la stessa cura e passione al pane ed alla pasticceria, sono stati affiancati i reparti bar ristorazione e gastronomia. Fabbri ha spiegato che “questa è arte, il pane e le bontà ferraresi sono invidiate in tutto il mondo e sono un elemento di promozione e conoscenza del territorio straordinari, per questo stiamo sviluppando progetti ed eventi specifici“.

Il tour delle Botteghe storiche si conclude, per ora, dopo aver toccato, oltre a Pampepato e Cappelli, la storica birreria Giori, la parrucchiera Fiorella, la pizzeria Arcobaleno e la gioielleria Marzola. Con queste attività salgono così a 20, complessivamente, le insegne storiche iscritte all’albo. “Obiettivo è contare su nuovi ingressi, valorizzando sempre più questo marchio della tradizione, in cui crediamo“.