Il GIP ha accolto la tesi difensiva basata sopratutto sull’impossibilità di ritenere sussistente qualsivoglia intento doloso, volto a fornire all’Autorità Giudiziaria elementi probatori falsi

Il Nuovo Sindacato Carabinieri Emilia Romagna comunica che il pool dei legali del sindacato, formato per l’occasione dagli esperti e preparati avvocati Maria Grazia Russo (segreteria Emilia Romagna) e Giorgio Carta (capo dipartimento pool legale nazionale) ha ottenuto dal tribunale di Ferrara l’archiviazione di un procedimento penale incardinato contro il dirigente sindacale Giuseppe Siliberto, che lo vedeva indagato per il reato di falsa testimonianza. Il GIP ha accolto la tesi difensiva, basata sopratutto sull’impossibilità di ritenere sussistente qualsivoglia intento doloso, volto a fornire all’Autorità Giudiziaria elementi probatori falsi. Si chiude così una vicenda quanto mai dolorosa per il militare, rimasto coinvolto personalmente in una vicenda nata esclusivamente con l’intento di aiutare le vittime di grave reato.

Il Nuovo Sindacato Carabinieri – riferisce Il segretario Regionale Generale Morgese -, plaude così al nuovo risultato positivo ottenuto nell’interesse di un proprio associato e spera che sia l’ultimo atto di una “guerra” che ha visto contrapporsi i Carabinieri di una importante compagnia lagunare: Comacchio.