Presentandosi con la ricevuta di un ristorante di Comacchio alla biglietteria del Museo del Delta del Po si avrà diritto ad uno sconto sul biglietto del 50%

Ritorna Comacchio by Night edizione 2021: la serie di iniziative promosse da Ascom Confcommercio per vivacizzare le serate nella città dei Trepponti nei mesi da giugno ad agosto, e che sono inserite all’interno del programma di Comacchio Summer Experience promosso dal Comune di Comacchio e realizzate da Made Eventi, rappresentata in conferenza da Alessandro Pasetti. 

A salutare l’iniziativa l’assessore alla Cultura e Turismo, Emanuele Mari: “Siamo molto lusingati di poter collaborare con Ascom in un’estate già ricchissima di eventi, integrando occasioni di incontri e visite nel centro storico di Comacchio. L’obiettivo è quello di mettere in relazione col tessuto socio-economico del centro cittadino tutte le nostre risorse culturali, in primis il museo e le altre aree suggestive del centro storico come l’Arena Bellini. Certi che l’offerta culinaria ed enogastronomica verranno esaltate in questo contesto, auspichiamo una valorizzazione complessiva di tutte le attività cittadine“.

L’edizione 2021 punta “i riflettori nel connubio tra cultura, concerti e sopratutto buona cucina – entra nel dettaglio è Gianfranco Vitali presidente di  della delegazione di Ascom Confcommercio a Comacchio – tutti i ristoranti della città dei Trepponti hanno aderito e quindi tutti coloro i quali si presenteranno con la ricevuta di un pasto alla biglietteria del Museo del Delta del Po avranno diritto ad uno sconto sul biglietto del 50%. E’ un modo per far scoprire uno dei contenitori culturali in assoluto più prestigiosi di questa città, tutta da scoprire e valorizzare dal punto di vista culturale“.

Comacchio by Night “è nata nel 2014 – ricorda Davide Urban, direttore generale di Ascom – e si mantiene nella linea generale della valorizzazione tra territorio ed attività del Terziario, un percorso che si realizza poi in modo peculiare a seconda delle caratteristiche del territorio“.
Caterina Cornelio, direttrice del Museo, si esprime positivamente e commenta: “Sono estremamente favorevole a questo connubio tra cultura e cultura del cibo, quest’ultimo rappresenta la nostra identità e ci permette di conoscere le nostre radici. Oggi più che mai in questa situazione – ancora complessa per via dell’emergenza sanitaria – è necessario lavorare tutti insieme ed è fondamentale condividere un obiettivo comune“. 

L’iniziativa avrà validità fino alla fine di agosto e avrà validità dal lunedì al venerdì (tempo per riscattare lo scontrino 30 giorni), proprio per incentivare le visite al Museo del Delta nei feriali e coinciderà in particolare con il fitto e prestigioso calendario degli eventi musicali all’arena di palazzo Bellini (il venerdì) ed al Trepponti (il mercoledì).