La donna insospettita dalle esose bollette per il consumo di energia della sua seconda casa ha presentato denuncia ai Carabinieri

Nella mattinata di ieri, lunedì 3 maggio 2021, i Carabinieri della Stazione di Berra (Fe), al termine delle indagini e degli accertamenti esperiti a seguito della denuncia di una cittadina ferrarese, proprietaria di una seconda casa nel comune di Riva al Po, hanno denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Ferrara, per furto aggravato di energia elettrica B.C., 58enne residente a Berra.

La proprietaria di casa aveva infatti rilevato che da mesi le pervenivano delle bollette esose per il consumo di energia elettrica nella sua seconda casa; insospettita dal fatto la cittadina ferrarese ha presentato denuncia ai Carabinieri che, avvalendosi anche dell’ausilio di un tecnico della compagnia erogatrice, sono riusciti ad individuare un cavo elettrico che, allacciato abusivamente dopo il contatore elettrico della seconda casa della donna, dopo vari percorsi giungeva all’abitazione dell’uomo. Il 58enne peraltro non risultava avere forniture di energia in essere. Il cavo è stato così scollegato, rimosso e sottoposto a sequestro e, pur non essendo stato esattamente quantificato il danno, il ladro dovrà ora rispondere del furto davanti al Tribunale estense.