Polizia municipale sanzioni market

In medie strutture di vendita del Ferrarese non era stato precluso l’accesso a scaffali e corse di prodotti come alimenti per animali, giocattoli, profumi, la cui vendita è consentita, in zona rossa, ai negozi specializzati

Il mancato rispetto delle limitazioni alle categorie merceologiche di cui è consentita la vendita in zona rossa, ha fatto scattare le sanzioni dagli agenti del Reparto di Polizia Commerciale della Polizia Locale in alcune medie strutture di vendita del territorio.
La Polizia locale, infatti, sta intervenendo quotidianamente e con incisività per verificare la sospensione di quella parte di attività di commercio al dettaglio che prevede una specifica regolamentazione per il territorio che si trova in “zona rossa” e che va oltre l’attività di vendita di generi di prima necessità individuati nell’allegato 23 del DPCM vigente .
Le sanzioni accertate riguardano medie strutture di vendita del territorio all’interno delle quali non veniva precluso l’accesso a scaffali e corsie e venivano con esposizione per la vendita di beni non inclusi nel predetto allegato quali, ad esempio, prodotti ed alimenti per animali, giocattoli, articoli di profumeria, materiale elettrico. In zona rossa la vendita di questi prodotti è riservata ai negozi specializzati, come il caso di quelli che trattano biancheria per la casa e articoli per la casa (piatti, bicchieri, posate, pentole).