In quattro gli hanno infranto una bottiglia in testa e si sono dileguati

Nella serata di lunedì 8 febbraio 2021 si è presentato alla Caserma dei Carabinieri di Cento S.A., 23enne di origini marocchine e residente nel modenese, con una ferita sanguinante alla testa. Il ragazzo, accompagnato da un’amica, ha raccontato di essere stato aggredito in centro da quattro individui che, dopo avergli infranto una bottiglia in testa, si erano dileguati. Il giovane ha riferito di non avere alcuna indicazione da fornire circa i suoi aggressori, né tantomeno sulle ragioni dell’insano gesto. Mentre esponeva i fatti al militare di servizio alla caserma, il 23enne ha avvertito un malore e, vista la ferita riportata, il carabiniere ha fatto intervenire il personale del 118 che ha trasportato S.A. all’ospedale di Cona per le medicazioni del caso.

Sono state avviate le indagini, con l’acquisizione dei filmati della videosorveglianza cittadina, al fine di verificare l’attendibilità delle dichiarazioni ed individuare gli aggressori.