L'intervento in viale Ercole I d'Este

L’enorme quantità di pioggia caduta, il vento e l’impatto dell’acqua hanno provocato diversi danni in città

Sono diverse le segnalazioni arrivate a seguito del violento nubifragio che si è abbattuto anche su Ferrara nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 3 agosto. In particolare: il sottopasso di viale Po si è allagato per l’enorme quantità di pioggia caduta, il vento e l’impatto dell’acqua hanno fatto crollare parte di una pensilina in stazione. Alcuni alberi sono caduti, in corso Ercole I d’Este uno di questi ha completamente ostruito la strada, in zona stadio un tronco si è abbattuto su un’auto. Molti rami caduti, in particolare in Corso Isonzo. Crollata una cancellata in Foro Boario. Alcuni gazebo in centro storico sono stati danneggiati dalle raffiche di vento, così pure anche alcuni pannelli posti a protezione del cantiere del duomo. Squadre dei vigili del fuoco, di Ferrara Tua, della polizia municipale e della protezione civile si sono messi in azione per mettere in sicurezza le aree più colpite e ripristinare la viabilità.

Il sottopasso di viale Po è stato liberato dall’acqua, accumulatasi dopo il nubifragio: per circa un’ora e mezza squadre di protezione civile hanno lavorato per il ripristino della viabilità, riuscendo in poco tempo a concludere l’intervento.

In viale Ercole I d’Este, all’incirca all’altezza della prefettura, un albero è caduto dal perimetro di una residenza privata: il tronco aveva ostruito il viale Ercole I d’Este danneggiando parzialmente il muro che delimita l’area dell’abitazione. Non si sono registrati danni ad altri palazzi. Con l’ausilio di mezzi e della gru mobile del 115 i vigili hanno rimosso l’albero e sgomberato la strada.