La scenografia è stata allestita nelle vie Mazzini, Saraceno e Terranuova, dove rimarrà fino al 30 novembre 2020

“Un cielo di rondini” è il nome dell’installazione che è stata inaugurata ieri, venerdì 31 luglio, a Ferrara nelle vie Mazzini e Saraceno, con prolungamento in via Terranuova, dove rimarrà a incorniciare la parte alta delle due strade del centro storico fino al 30 novembre 2020. La scenografia sospesa, costituita da rondini realizzate in materiale plastico leggero, è stata realizzata dalla società Dodicieventi di Stefano Zobbi per conto dell’associazione Operatori via Mazzini e via Saraceno con il sostegno del Comune di Ferrara.

La rondine simboleggia la “rinascita” della natura dopo il freddo dell’inverno – raccontano gli organizzatori della suggestiva scenografia –. Nelle nostre vie è arrivata a fine luglio, ma il nostro “inverno” è finito da poco e la nostra rinascita comincia ora. I commercianti di via Mazzini e via Saraceno, assieme a ‘Foto Ciak’ e ‘Cucina Bacilieri’ di via Terranuova ci credono. Per questo hanno impegnato soldi, energie, tempo per creare un evento che riporti un po’ di leggerezza nella nostra vita di tutti i giorni. Per rendere così bella l’iniziativa ci ha appoggiato con entusiasmo il Comune di Ferrara e abbiamo avuto la fiducia di qualche sponsor: Coop in primis, Hera che non si dimentica mai di noi, Assicurazione Il Castello di Luca Tumiati, oltre all’aiuto di semplici cittadini come Alfano e Bolognesi di Mediolanum. L’organizzazione è stata curata da DodiciEventi di Stefano Zobbi. Lo spirito che sottende all’iniziativa è quello di lavorare tutti insieme, convogliando le energie su un unico obiettivo per arrivare a ottenere i migliori risultati“.

La scenografia sospesa per le strade del centro di Ferrara è costituita da rondini realizzate in materiale plastico leggero delle dimensioni di 30 e 40 centimetri agganciate a cavi di acciaio già presenti e una rete di fili di nylon, per un totale di 410 metri lineari, creando l’effetto del volo. “Ci auguriamo – affermano il sindaco Alan Fabbri e l’assessore Matteo Fornasini – che questa iniziativa, insieme a molte altre che stiamo mettendo in campo e sostenendo, possa agevolare l’arrivo di visitatori e turisti, per dare sollievo e ossigeno alle attività commerciali che oggi ne hanno particolarmente bisogno. Auspichiamo che anche da altre vie e contrade commerciali vengano ulteriori proposte in questa ottica, che certamente valuteremo e sosterremo“.