Oggi è il giorno del processo di ‘ndrangheta “Grimilde”

La maxi-operazione “Aemilia” scattata nel 2015, ha portato alla luce l’esistenza di un’associazione ‘ndranghetistica in Emilia-Romagna che, secondo la Direzione distrettuale antimafia di Bologna, operava sul territorio da anni puntando soprattutto su appalti, imprenditoria, attività commerciali, legami con colletti bianchi, politici e personalità di spicco: si ritiene che si tratti di un sodalizio legato alla cosca Grande Arcari di Cutro (Crotone), come riportano i quotidiani in edicola oggi.

Aemilia si è trasformata poi in un maxi-processo di mafia considerato il più importante del Nord e, in Italia, secondo solo a quello di Palermo.

Nel 2018 furono più di un centinaio i condannati del rito ordinario, ora il processo prosegue in Appello a Bologna e la Procura generale ha chiesto finora la conferma quasi per tutti.

Nella giornata di oggi, 30 luglio 2020, si terrà un altro importante processo di ‘ndrangheta: “Grimilde”, incentrato sugli illeciti attribuiti al clan Grande Aracri a Brescello e altrove e durante il quale il pm Ronchi avanzerà le richieste di pena.