Saranno prossimamente installati nuovi posaceneri in luoghi strategici della città

Anche Ferrara dice no ai mozziconi di sigaretta buttati a terra. Il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, ha deciso di aderire alla campagna lanciata dal programma Striscia la Notizia dal titolo “No mozziconi a terra”, che sta coinvolgendo diversi Comuni italiani.

L’obiettivo è ridurre il numero dei mozziconi a terra, attraverso l’applicazione del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, modificato nel 2015, che all’articolo 40 tratta il tema dei “Rifiuti di prodotti da fumo e rifiuti di piccolissime dimensioni”, prevedendo sanzioni amministrative da 60 a 300 euro per i contravventori.

Venerdì 6 dicembre il sindaco ha incontrato la troupe di Striscia la Notizia, in città per realizzare un servizio sulla brutta abitudine di gettare a terra le sigarette e si è impegnato, davanti alle telecamere, con la sottoscrizione del patto proposto dal noto programma che prevede “Applicazione immediata della normativa, impegno nella comunicazione della normativa ai cittadini e rendicontazione trimestrale dei risultati”.
“E’ una sfida che mi appassiona e che spero appassionerà altrettanto tutti i ferraresi, fumatori e non fumatori. – ha spiegato il sindaco – Non gettare i mozziconi a terra è una questione di rispetto per la propria città, un piccolo gesto con cui ognuno di noi può dimostrare di essere attento all’ambiente e al decoro urbano”.
Nelle prossime settimane verranno installati nuovi posaceneri in luoghi strategici della città, verrà distribuito materiale informativo e saranno attivati controlli specifici, insieme ad altre iniziative (a cui sarà dedicata una comunicazione specifica) per coinvolgere tutti i cittadini nella sfida.