Investimento complessivo di 740mila euro

Hanno preso il via lunedì 7 maggio i lavori del primo pacchetto di manutenzione straordinaria delle strade comunali del territorio centese, per cui sono stati investiti complessivamente 740mila euro, spiega il Comune. In questa fase si interverrà nelle seguenti strade: via Monsignore di Sopra; via Ferrarese; via di Mezzo; via Colombarina Imperiale; via Ghisellini; via Barbieri; via Facchini; via Salvi a Reno Centese; via Tassinari; via IV Novembre; via di Renazzo; via Maestra Monca.

“A garanzia della sicurezza viaria e del decoro si effettueranno interventi di stabilizzazione dei sottofondi stradali, fresatura del manto stradale, ricarica e risagomatura ove necessario del sottofondo deteriorato, messa in quota di camerette, pozzetti, caditoie ed idranti e asfaltatura finale, oltre alla sistemazione di tratti di banchina, nonché il rifacimento o la costruzione ex novo di marciapiedi e la realizzazione di opere di protezione dei pedoni o di moderazione della velocità.

Si parte con i sopralluoghi e l’accantieramento di via Monsignore di Sopra e via Ferrarese

Via Monsignore di Sopra, strada di collegamento verso XII Morelli, è chiusa alla circolazione (eccetto i residenti) da metà 2015 dato il deterioramento della pavimentazione, con profondi avvallamenti e sconnessioni soprattutto nella corsia stradale adiacente il fosso irriguo: in particolare nel tratto centrale di circa 750 metri presenta profonde sconnessioni, probabilmente causate dalla mancanza di un adeguato sottofondo, nonché dalle presumibili infiltrazioni legate proprio al fossato.

Il progetto prevede il ripristino della pavimentazione in tre tratti: per quello iniziale di circa 250 metri e quello finale di circa 540 è previsto il rifacimento del tappeto d’usura; per il tratto centrale, si procederà con un intervento di stabilizzazione per creare un adeguato sottofondo, quindi, una volta sagomato e compattato si completerà con la stesura del manto d’asfalto.

In via Ferrarese saranno eseguite opere di moderazione della velocità. Vi insistono infatti importanti attività produttive i cui addetti da molto tempo lamentano le scarse condizioni di sicurezza per i pedoni che devono attraversare tale sede stradale, poiché, data anche l’ampiezza della sede stradale, i veicoli transitano a velocità sostenuta. L’intervento consiste nella realizzazione di aiuole delimitate da cordoli in calcestruzzo e pavimentate in asfalto, atte a creare una barriera fisica che induca i mezzi a moderare la velocità. L’opera sarà poi completata con l’installazione di nuova segnaletica luminosa lampeggiante che segnali in maniera più evidente la presenza di pedoni in attraversamento.

I lavori determineranno necessariamente modifiche alla viabilità. In via Monsignore di Sopra sarà  istituito un divieto di circolazione stradale a tutti i veicoli e in via Ferrarese una strettoia asimmetrica”.