istituita la Cabina di Coordinamento PNRR in Prefettura a Ferrara
Nella foto la Prefettura di Ferrara

La costituzione della Cabina si è svolta in contemporanea all’insediamento delle diverse Cabine di coordinamento presso tutte le Prefetture del territorio nazionale

Oggi, presso la Prefettura di Ferrara, si è svolta la prima riunione della Cabina di Coordinamento PNRR, organismo previsto dall’art 9 DL 19/2024, convertito con modificazione dalla Legge 56/2024.

L’incontro in Prefettura ha visto la partecipazione in presenza di rappresentanti della Provincia di Ferrara, della Regione Emilia-Romagna, dell’ANCI Emilia-Romagna, dell’Ufficio Scolastico Regionale E-R (ambito territoriale di Ferrara) e dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro.

La costituzione della Cabina si è svolta in contemporanea all’insediamento delle diverse Cabine di coordinamento presso tutte le Prefetture del territorio nazionale nonché alla istituzione della Cabina di Coordinamento PNRR presso la Prefettura di Roma, con gli interventi del Presidente dei Consiglio dei Ministri Meloni, del Ministro dell’Interno Piantedosi e del Ministro per gli Affari Europei, il Sud, le Politiche di coesione e il P.N.R.R. Fitto, del Prefetto di Roma Giannini, del Presidente della Regione Lazio Rocca e del Sindaco di Roma Gualtieri.

Il Presidente del Consiglio, dopo aver ricordato gli ottimi risultati dell’Italia nella progettazione e attuazione del PNRR, ha sottolineato l’importanza della Cabina di Coordinamento PNRR quale luogo di sintesi e condivisione, a livello territoriale, di eventuali criticità presenti, ma anche di buone pratiche e di interventi correttivi al fine di assicurare una celere e corretta attuazione dei progetti PNRR in ambito provinciale.

Le Prefetture-UTG implementeranno ulteriormente, tramite le Cabine ed il conseguente dialogo inter-istituzionale tra gli Enti interessati, il ruolo di supporto agli Enti Locali grazie a tali “tavoli di accompagnamento” in vista della fase decisiva del PNRR in cui è entrata l’Italia: quella della concreta attuazione degli interventi strategici.

La Cabina di Coordinamento procederà a stilare un apposito “Piano di azione” condiviso, i cui esiti e monitoraggi saranno poi comunicati dal Prefetto alla Struttura di Missione PNRR, incardinata presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.