Riqualificazione dell'area ex Camilli
Una foto dell'area ex Camilli

Nuovi murales caratterizzeranno gli stabili dell’area dell’ex Camilli

La street art sarà messa a servizio dell’aggregazione sociale e della valorizzazione del patrimonio comunale, rigenerando così lo spazio pubblico dell’area ex Camilli a Ferrara. 

È stata infatti approvata in Giunta l’erogazione di un contributo di 5mila euro a favore dell’associazione Iceberg Aps, per la realizzazione del progetto Open Walls presso l’area al centro del maxi intervento di riqualificazione della Nuova Darsena e vicina al parcheggio ex Mof, in via di rigenerazione proprio in questi mesi. La somma sarà a carico del Bilancio 2024-2026, annualità 2024.

L’area individuata riguarda le pareti di confine dell’area verde ex Camilli, riqualificata nell’ambito dei progetti del Bando Periferie (maxi intervento comprensivo di 12 lotti e 18 milioni di euro complessivi), il luogo adatto alla realizzazione di murales con l’obiettivo di poter dare una nuova identità artistica al luogo, trasformandolo in galleria urbana a cielo aperto. 

Sarà dunque così riqualificata anche una delle vie di accesso al MEIS – Museo dell’ebraismo in Italia e della Shoah.

I murales verranno realizzati a partire da fine giugno, e coinvolgeranno artisti locali e internazionale, in un’ottica di promozione e miglioramento del territorio.