Comacchio: tenta di rubare uno scooter e di rapina il propietario
Nella foto i Carabinieri sul luogo della rapina

Sarebbe lo stesso ragazzo denunciato per tentato furto presso la scuola Remo Brindisi nelle scorse settimane

Giovedì 21 marzo, nel primo pomeriggio, una pattuglia della Stazione di Comacchio è stata inviata dalla Centrale Operativa in una zona residenziale di questo centro a seguito di una chiamata al 112 da parte di un residente il quale segnalava che una persona aveva tentato di rubare uno scooter ed era inseguita dal proprietario.

I militari, giunti immediatamente sul posto, hanno individuato e bloccato un ventenne il quale, dalle prime testimonianze, avrebbe non solo tentato di asportare uno scooter parcheggiato davanti al garage di un condominio, ma, una volta raggiunto dal proprietario diciasettenne allertato da alcuni vicini di casa del furto in atto, gli avrebbe anche strappato il cellulare per poi aggredirlo facendolo cadere a terra, minacciandolo di morte.

Il ventenne era già noto ai Carabinieri di Comacchio, perché nelle scorse settimane è stato arrestato per ben due volte dalle Stazioni CC di Porto Garibaldi e Lido degli Estensi rispettivamente per tentato furto presso la scuola “Remo Brindisi” e per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione.

Pertanto, il giovane, di origini straniere ma da anni residente in Italia e attualmente sottoposto all’obbligo quotidiano di firma proprio presso la Stazione CC di Porto Garibaldi, è stato arrestato per rapina.

Al termine degli accertamenti, su disposizione della Procura estense, è stato dapprima trattenuto in camera di sicurezza e quindi tradotto all’Arginone, dove nella mattinata del 25 marzo l’arresto è stato convalidato e a carico del soggetto è stata disposta la custodia cautelare in carcere.