Oltre 500 tra bambini e ragazzi hanno partecipato alla Family Christmas Run a Copparo
Nella foto un momento dell'evento di questa mattina

In oltre cinquecento hanno portato il loro sostegno al Reparto di Onco Ematologia Pediatrica

L’invasione dei piccoli Babbo Natale copparesi ha colorato la piazza e l’ha illuminata di gioia e di speranza. È stata straordinaria, sabato 16 dicembre, la partecipazione degli studenti dell’Istituto Comprensivo e dei loro familiari alla 6ª Family Christmas Run, tornata in grande stile ma nella diversa cornice di piazza del Popolo, dal momento che i lavori Pnrr di Rigenera Copparo non hanno consentito di avere i giardini e il municipio come location.

Sotto il grande albero luminoso attraversabile si sono dati appuntamento oltre 500 bambini e ragazzi per essere protagonisti della camminata di solidarietà, realizzata in collaborazione tra l’IC Copparo e il Comitato Genitori, per cui era presente il dirigente Domenico Urbinati, la Pro Loco con la presidente Cristina Barboni, l’Ail Ferrara, l’Amministrazione comunale, rappresentata dall’assessora alla Scuola e all’Associazionismo Paola Peruffo, con il supporto per le merende di Coop 3.0 e di Capa Medio Ferrarese, per la logistica di Faro Formignana e per la sicurezza la Protezione Civile. Tutti hanno contribuito alla grande donazione: sono stati raccolti fondi per circa cinquemila euro a sostegno di Ail e dei piccoli pazienti del Reparto di Onco Ematologia Pediatrica di Cona.

In particolare le risorse saranno destinate, come spiegato dal presidente Gian Marco Duo, al progetto di Arte Terapia, condotto da sette anni dalla psicologa e psicoterapeuta Valentina Lazzari, che vuole offrire supporto ai giovanissimi malati, i quali possono dar forma attraverso i materiali artistici ai loro vissuti emotivi, che talvolta risultano essere tanto dolorosi da rimanere bloccati e inespressi.
I giovanissimi copparesi hanno inoltre preparato pensieri e disegni per rallegrare le festività dei loro coetanei costretti in ospedale per affrontare la malattia. Fra canti, scambio di auguri e una bella passeggiata insieme si è potuto dunque assaporare l’autentico spirito del Natale: un Natale buono.