Previsti piccoli gruppi per le attività riabilitative e quelle formative per i familiari

Per tutto luglio continueranno all’aperto presso il Centro Sociale Rivana Garden, in via Pesci 181 a Ferrara, le attività riabilitative organizzate dall’Associazione Malattia Alzheimer (AMA) per i pazienti e, al contempo, quelle formative per i familiari. 

Nonostante le tante difficoltà legate all’emergenza covid, siamo riusciti a riorganizzarci per favorire il benessere delle persone con alzheimer e dei loro famigliari”, dice Paola Rossi, presidente di AMA Ferrara. “Nel rispetto delle norme di sicurezza, ma anche per garantire l’omogeneità del livello di chi partecipa, abbiamo previsto piccoli gruppi di non più di sei persone che svolgeranno attività riabilitative lunedì, martedì, mercoledì mattina, e lunedì e martedì anche al pomeriggio, presso il Centro sociale ricreativo Rivana Garden che ringraziamo, in particolare un sentito grazie al presidente Daniele Malossi

Un momento della formazione per i caregiver

A seguito dell’emergenza covid, le volontarie dell’AMA hanno attivato una rete di sostegno tramite whatsapp, individuando i casi più fragili a cui è stato garantito supporto psicologico telefonico, mentre da fine marzo hanno realizzato a cadenza settimanale alcuni video con esercizi di stimolazione cognitiva, linguistica e musicoterapia che, attraverso il progetto #lontanimavicini, hanno dato continuità ai laboratori che erano stati sospesi per l’emergenza sanitaria. Durante il lockdown le due anime dell’associazione, il gruppo di lavoro formato dalle professioniste Marcella Liporace, Silvia Gennari e Annalisa D’Errico psicologhe, Valeria Tinarelli linguista, Giulia Murgia musicoterapeuta e Cinzia Succi e quello di sostegno delle volontarie, hanno infatti operato in sinergia per seguire a distanza le persone con alzheimer. 

L’AMA nasce nel 1998 per aiutare il malato con demenza ad accedere ai servizi sociosanitari del territorio e sostenere le famiglie lungo tutto il percorso della malattia, opera nel territorio provinciale in collaborazione con le istituzioni locali (Comune di Ferrara, Università, Ausl, Azienda Ospedaliero Universitaria, ASP Ferrara e ASSP Copparo) per potenziare i servizi, offre una rete di centri d’ascolto a Ferrara, Cona, Comacchio, Bondeno, Cento. Contatti e iscrizioni: [email protected]www.amaferrara.it