Nuove regole: distanziamento fra clienti e attenzione ai protocolli igienici

Da oggi riaprono le librerie della catena Libraccio, e anche quella di Ferrara, situata nello storico palazzo San Crispino di Piazza Trento e Trieste, dopo un mese di chiusura ha riaperto le porte ai lettori della città.

L’apertura delle librerie è stata sancita dall’ultimo decreto, che regola la riapertura con le limitazioni previste dalle norme per il contenimento di Covid-19, distanziamento sociale e rispetto dei protocolli igienici.

La storica libreria ferrarese è da oggi aperta tutti i giorni, ad esclusione della domenica, dalle 10.00 alle 18.00. Le entrate saranno contingentate nel caso di iperafflusso e i dipendenti chiedono agli avventori di non sostare troppo lungo all’interno delle sale, così da poter dare a tutti la possibilità di scegliere i propri libri in sicurezza. All’ingresso della libreria è inoltre messo a disposizione gel disinfettante.

Francesca Rosestolato, direttrice di Libraccio Ferrara, ha raccontato al nostro giornale la prima giornata di riapertura. Dalla mattina la libreria ha accolto i tanti lettori ferraresi che, nell’ultimo mese e mezzo di reclusione, avevano finito la lettura di ogni libro presente in casa. La direttrice racconta che non ci sono stati casi di qualcuno uscito senza un libro in mano, anzi la maggior parte ha approfittato dell’uscita per comprare più di un libro.