Oggi 23 nuovi casi

Oggi, lunedì 23 marzo, in provincia di Ferrara sono risultati positivi a Coronavirus 23 nuovi casi. Purtroppo oggi si sono registrati anche due nuovi decessi, che portano il totale di vittime registrate nel ferrarese legate al virus a 10. Le due persone scomparse erano entrambi residenti di Cento. Il totale di casi positivi in provincia di Ferrara sale a 174, fra cui 9 sono residenti fuori provincia.

Oggi sono stati registrati 34 nuovi ricoveri per sospetto Covid-19, così suddivisi: 11 di Ferrara (a Cona); 6 di Argenta (4 ricoverati a Cona, 1 a Lagosanto e 1 ad Argenta); 4 di Cento (3 a Cento e 1 ricoverato a Cona); 1 di Comacchio (ricoverato a Cona); 2 residenti a Copparo (ricoverati a Cona); 2 di Fiscaglia (a Lagosanto); 1 di Poggio Renatico (a Cona); 1 di Riva del Po e 1 di Terre del Reno (entrambi a Lagosanto); 2 di Vigarano Mainarda (a Cona); 1 di Voghiera (ricoverato a Cona).

Fra questi nessuno è stato ricoverato in terapia intensiva.

Sono risultati positivi al tampone 23 pazienti: 12 di Ferrara, 2 di Argenta, 3 di Cento, 1 di Copparo, 1 di Poggio Renatico, 1 di Portomaggiore e 1 di Voghiera; più altri 2 residenti fuori provincia (Pieve di Cento).

Oggi sono stati effettuati 61 nuovi tamponi e il totale, per i quali si attende l’esito, è ora 148.

Le persone in isolamento domiciliare sono 49, cui si aggiungono le 23 in sorveglianza telefonica. Isolamento e sorveglianza ch sono invece terminati per 76 persone: di queste 2 sono purtroppo decedute.

Il riepilogo dell’attività dal 24 febbraio a oggi (23 marzo, ore 18) è dunque il seguente:

  • Totale soggetti sottoposti a sorveglianza: 1106
  • Totale sorveglianza conclusa: 494
  • Totale tamponi positivi: 174 (9 residenti fuori provincia)
  • Totale deceduti: 10 (residenti 4 a Ferrara, 3 a Cento, 1 a Voghiera, 1 a Goro, 1 a Poggio Renatico)

 

L’AGGIORNAMENTO REGIONALE

8.535 di positività al Coronavirus, 980 in più di ieri. 31.200 i test refertati, 3.178 in più sempre rispetto a ieri. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi, sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in Emilia-Romagna.

Complessivamente, sono 3.669 le persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (443 in più rispetto a ieri); aumentano di poche unità quelle ricoverate in terapia intensiva, chesono 276, 7 in più rispetto a ieri. Ma crescono purtroppo i decessi, passati da 816 a 892: 76, quindi, quelli nuovi, di cui 46 uomini e 30 donne.

Al tempo stesso, continuano a salire le guarigioni, che raggiungono quota 423 (74 in più rispetto a ieri), 365 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 58 (più del doppio, rispetto a ieri quando erano 26) sono dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Per quanto riguarda i decessi, per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi decessi riguardano 26 residenti nella provincia di Piacenza, 13 in quella di Parma, 21 in quella di Reggio Emilia, 9 in quella di Modena, 4 in quella di Bologna(nessuno del territorio imolese), 2 in quella di Ferrara e 1 in quella di Ravenna.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: Piacenza 1.885 (120 in più rispetto a ieri), Parma 1.364 (155 in più), Reggio Emilia 1.369 (202 in più), Modena 1.155 (145 in più), Bologna 833 (di cui 652 Bologna,156 in più rispetto a ieri, e 181 Imola, 3 in più), Ferrara 172 (22 in più rispetto a ieri), Ravenna 342 (33 in più), Forlì-Cesena 380 (di cui 176 a Forlì, 21 in più rispetto a ieri, e 204 a Cesena, 30 in più), Rimini 1.035 (93 in più).